15.5 C
Portogruaro
venerdì , 14 Giugno 2024

Mestre, continuano gli episodi di criminalità tra i giovani. 8 le misure preventive disposte dalla Polizia

30.05.2024 – 12:19 – Nel pomeriggio di sabato 11 maggio, un’operazione mirata alla prevenzione dello spaccio di droga e alla lotta contro la criminalità nel Rione Piave di Mestre ha portato a un significativo intervento delle forze dell’ordine. Una pattuglia del Commissariato di Mestre, insieme ai militari del Reggimento Lagunari, ha intercettato un gruppo di giovani armati di mazze, bastoni e bottiglie di vetro, diretti verso Corso del Popolo. Gli agenti di polizia, supportati dai militari, hanno seguito il gruppo per prevenire possibili atti di violenza, richiedendo rinforzi alla Centrale Operativa della Questura di Venezia, che aveva già ricevuto numerose segnalazioni dai residenti. Con l’arrivo delle pattuglie di supporto, il gruppo è stato fermato in Corso del Popolo. Tutti i giovani sono stati identificati e perquisiti, trovando armi da taglio e altri oggetti pericolosi nascosti negli zaini e nelle tasche. Il materiale è stato sequestrato dalle forze dell’ordine.

Per contrastare ulteriori comportamenti pericolosi, il Questore di Venezia, Gaetano Bonaccorso, ha disposto otto misure preventive, formalizzate dalla Divisione Anticrimine. Queste misure, notificate ai giovani coinvolti, hanno visto la presenza dei genitori per i minorenni. In particolare, sono stati emessi:

  • 7 provvedimenti Daspo Willy, che vietano l’accesso e la permanenza nei locali pubblici dell’area interessata
  • 1 Foglio di Via Obbligatorio, per l’unico giovane residente fuori dal Comune di Venezia.

L’intervento delle forze dell’ordine ha ricevuto il plauso della comunità locale, preoccupata per la crescente criminalità nella zona. La presenza di giovani armati ha sollevato preoccupazioni, ma l’efficace risposta delle autorità ha contribuito a ristabilire la sicurezza e la tranquillità nel quartiere.

[c.v.]

Ultime notizie

Dello stesso autore