26.6 C
Portogruaro
lunedì , 22 Luglio 2024

Al via tre progetti di cultura della legalità in Veneto per il 2024-25

10.06.2024 – 16.30 La lotta alle agromafie, la sensibilizzazione degli studenti sul tema delle mafie e la formazione per le pubbliche amministrazioni sul contrasto al riciclaggio. Sono i tre ambiti in cui si concentra la prima fase della programmazione attuativa 2024-2025 della legge regionale n.48/2012 “Misure per l’attuazione coordinata delle politiche regionali a favore della prevenzione del crimine organizzato e mafioso, della corruzione nonché per la promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile”. Con delibera di Giunta, su proposta dell’Assessore regionale alla Sicurezza, sono stati approvati tre progetti che verranno realizzati nel corso della programmazione 2024/2025. “La Regione del Veneto, come previsto della legge n.48/2012 – interviene l’Assessore regionale alla Sicurezza-, coordina le proprie politiche di prevenzione e di contrasto del crimine organizzato e mafioso e del fenomeno della corruzione.”

Inoltre, aggiunge l’assessore, “coordina le politiche di promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile. In questo ambito sono stati avviati numerosi progetti: tra questi la recente mostra su Falcone e Borsellino realizzata dall’Istituto Scarpa e dall’Ansa a Motta di Livenza, le lezioni spettacolo per gli studenti in collaborazione con Arteven e il percorso formativo con il conferimento di un premio regionale nell’ambito del Premio Giorgio Lago Juniores. L’impegno regionale prosegue ora con l’approvazione di tre nuovi progetti per il 2024”.

Il primo progetto è intitolato “La cultura della legalità in agricoltura. Attività di informazione e divulgazione nelle province del Veneto”, ed è realizzato dalla Fondazione Osservatorio Agromafie istituita dalla Coldiretti. Comprende un pacchetto di attività di comunicazione e convegni per sensibilizzare consumatori, imprenditori agricoli e istituzioni sui temi della difesa dell’agroalimentare veneto contro le agromafie.

Il secondo progetto, “Ti racconto le mafie”, prosegue l’esperienza già avviata con la passata programmazione, proponendo a cura dell’Associazione Arteven 21 lezioni spettacolo per le scuole secondarie di secondo grado di tutte le province venete.

Infine il terzo progetto dal titolo “La normativa antiriciclaggio applicata agli enti locali territoriali”: è strutturato in due fasi e prevede la realizzazione di un manuale sull’antiriciclaggio destinato agli Enti Locali e che sarà reso disponibile online dalla Regione, e tre incontri formativi a carattere operativo per dipendenti e amministratori, personale delle Polizie Locali e stakeholder territoriali finalizzati a intercettare nel lavoro quotidiano le operazioni sospette.

[c.s] [s.r]

Ultime notizie

Dello stesso autore