9.1 C
Portogruaro
domenica , 4 Dicembre 2022

Caorle: due nuovi sportelli per famiglie in difficoltà

04.02.2022 – 13.11 – Il Comune di Caorle ha attivato due servizi per aiutare i nuclei familiari che vivono particolari situazioni di disagio legate alla presenza di un familiare affetto da demenza o decadimento cognitivo o da forme di ludopatia.

Il primo è servizio è lo sportello Prendersi cura di chi si prende cura e si occupa di offrire un sostegno psicologico, individuale, familiare e di gruppo per i familiari di persone colpite da demenza o decadimento cognitivoQuesto progetto, voluto e finanziato dall’Amministrazione Comunale di Caorle, è nato per sostenere le famiglie ed aiutarle a prendersi cura del proprio caro che, essendo affetto da queste patologie, spesso assume comportamenti o atteggiamenti insoliti e irriconoscibili, che compromettono l’equilibrio familiare, rendendo difficile e problematica la convivenza. Piano piano la persona che si ammala diventa sempre più diversa da quella che si è conosciuta nel corso della vita. Le famiglie si ritrovano quindi impreparate a gestire i sintomi della malattia e hanno bisogno di capire come relazionarsi in modo corretto con l’ammalato. Questa esperienza, genera in chi accudisce una sofferenza e un disagio che non sempre trovano la comprensione e l’ascolto dovuti. Chi accede al servizio gratuito Prendersi cura di chi si prende cura ha la possibilità di ricevere consulenze da una psicologa-psicoterapeuta, specificamente formata per queste problematiche. Oltre al supporto individuale è da tempo attivo anche un gruppo di mutuo sostegno, sempre condotto dalla psicologa-psicoterapeuta, operativo, solitamente, ogni primo mercoledì del mese, dalle ore 15 nel Centro Civico di Piazza Vescovado. Per poter accedere al servizio è necessario prenotarsi contattando i Servizi Sociali del Comune di Caorle ai seguenti numeri telefonici 0421/212368 (Centro Pertini), 0421/219251 (Assistente sociale) dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12.

Il secondo servizio è stato attivato grazie al progetto Tutto in gioco, promosso dall’Ulss 4 Veneto Orientale. Per questo servizio il Comune di Caorle, sulla base di una convenzione con l’Azienda Sanitaria, ha attivato uno sportello gratuito di consulenza psicologica dedicato a chi pensa di avere problemi con il gioco d’azzardo o ai familiari di persone ludopatiche. La psicologa è presente in Municipio ogni primo mercoledì del mese e riceve su appuntamento chi ritiene di avere bisogno di assistenza, previa prenotazione telefonica ai numeri 3346707087 oppure 3341088586. Anche questo ulteriore servizio di supporto è completamente gratuito.

Si tratta di due strumenti importanti che il Comune di Caorle mette a disposizione dei cittadini e delle famiglie che vivono particolari situazioni di disagio – spiega l’Assessore ai Servizi Sociali, Katiuscia Doretto – spesso non basta infatti l’aiuto materiale, ma serve anche un supporto psicologico specifico che può contribuire ad aiutare chi soffre a causa di problematiche che si manifestano, purtroppo, con sempre maggiore frequenza”.

 

[g.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore