5.7 C
Portogruaro
martedì , 29 Novembre 2022

Traffico illecito di rifiuti tra Veneto, FVG e est Europa

09.02.2022 – 10.30 – I carabinieri del Noe di Udine, coordinati dal pm Federico Frezza, con la Procura distrettuale antimafia di Trieste, hanno chiuso l’indagine sul traffico illecito di rifiuti tra Veneto, Friuli e l’est Europa. I rifiuti, trasferiti senza autorizzazione, venivano gestiti da un’azienda di Maniago. Nel mirino degli investigatori anche altre aziende collegate alla ditta pordenonese. Sotto esame la gestione tra il 2017 e il 2020: come riporta l’Ansa, sono stati contestate le modalità di trattamento dei rifiuti compostabili, trattati prima dei 70 giorni dalla raccolta. Hanno cercato anche di chiarire che fine facessero i rifiuti smaltiti fuori regione. Sta ora ai diciassette indagati chiarire la propria versione di fatti. “Le società e le persone coinvolte nell’inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica di Trieste ritengono di aver sempre operato correttamente nel rispetto della normativa di settore e delle prescrizioni autorizzative” hanno spiegato in una nota, diramata dall’agenzia, “avremo certamente modo di dimostrare l’adeguatezza dell’operato di tutti i nostri collaboratori”, chiarendo così le condotte che vengono contestate. La vicenda verrà esaminata da un pool di esperti che si stanno preparando al confronto, anche in sede giudiziaria. “Ci teniamo a precisare che l’inchiesta – che coinvolge pressoché tutte le società che hanno trattato rifiuti urbani in provincia di Pordenone negli ultimi anni – non ha in alcun modo fatto emergere, né problematiche di danni arrecati all’ambiente, né aspetti concernenti il conseguimento di illeciti profitti” hanno concluso.

b.b

Ultime notizie

Dello stesso autore