19.6 C
Portogruaro
mercoledì , 10 Agosto 2022

Polemiche sui social per un post di VisitVeneto sul Museo di Portogruaro

21.04.2022 – 09:55 – Scoppia la polemica sui social per un post sul Museo Archeologico Concordiese di Portogruaro. Ma partiamo dall’inizio della vicenda. È il 5 aprile quando sulla pagina Fb di “Visit Veneto”, il portale che promuove il turismo nella Regione Veneto appare il post «No, non sei in cima all’Acropoli di Atene, e neppure a passeggio, accaldato e a rischio insolazione tra qualche rovina della Magna Grecia. Questo è il Veneto che sa sorprendere, questo è il Museo Archeologico Concordiese di Portogruaro. La sua collezione conserva materiali provenienti quasi esclusivamente dall’antica colonia romana di Iulia Concordia, rinvenuti grazie a scoperte del tutto fortuite da parte dei ‘cavatori’ di pietre della zona. Non te lo aspettavi vero?». Proprio quel “rischio insolazione” non è piaciuto al Sud, specialmente in Calabria, una delle culle della Magna Grecia e la reazione non si è fatta attendere, come sempre accade quando si “scivola” su Facebook. Al punto che la pagina di “Visit Veneto” ha ritenuto opportuno cancellare il testo incriminato, limitandosi a promuovere il Museo archeologico ed evitando paragoni climatici.

Il post di Visit veneto sul Museo di Portogruaro
Il post di Visit veneto sul Museo di Portogruaro dopo la cancellazione della frase incriminata

Dalla Direzione regionale Musei della Calabria, invece, è arrivato un messaggio di risposta: nessuna polemica ma una risposta con stile, che ribalta la battuta arrivata dal Veneto. «Non siete in qualche assolato sito della Magna Grecia? E cosa aspettate a venirci?», ci si chiede sulla pagina Facebook. E, sulla foto, un’altra domanda, più arguta: «Magna Grecia… lo senti lo iodio?». Polemica chiusa, si spera.

Il post di risposta della Direzione Musei della Calabria
Il post di risposta della Direzione Musei della Calabria

[g.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore