30.3 C
Portogruaro
mercoledì , 17 Agosto 2022

Dal Veneto al Brasile in 300 anni, Fassa Bortolo sbarca a Matozinhos

12.07.2022 – 10.40 – Fassa Bortolo, storica azienda a conduzione familiare veneta sala nel 1710, amplia i propri stabilimenti all’estero. Si tratta di un impianto che si estende su 50 mila metri quadrati ed ha una capacità produttiva di 300 mila tonnellate l’anno di malta da costruzione, premiscelati, massetti, adesivi e fughe per piastrelle, creando 65 nuovi posti di lavoro.
“Metà del mercato dell’intonaco premiscelato in Italia lo coprono loro – commenta il presidente della regione, Luca Zaia – e oggi l’antico forno di Spresiano arriva in Brasile, a Matozinhos. In un paese in cui i veneti rappresentano la più grande comunità italiana, l’investimento di Fassa Bortolo in Sudamerica rappresenta una opportunità per tutto il mondo dell’edilizia che avvierà nuovi legami commerciali e offrirà un ventaglio di opportunità per tutte le nostre imprese. Questa nuova sede suggella di fatto la storia di un nome storico legato al Veneto ed emblema di lavoro, impegno e passione”.
I primi passi sul mercato erano stati mossi nel settore della produzione della calce, quando la famiglia ricavava la materia prima dai ciottoli raccolti dal greto del fiume Piave. Tredici gli stabilimenti italiani, una unità produttiva a Batalha, e nove filiali tra Italia, Francia, Spagna, Svizzera e Inghilterra. ora, vi si aggiunge anche il Brasile. “Questo investimento rappresenta un traguardo importante per i veneti che si sono distinti in Italia e in mezzo mondo per il cartongesso, le colle per ceramica, i colori per l’edilizia, i prodotti per il risanamento e per il restauro – prosegue il Governatore -. Sono certo che la Fassa Bortolo riuscirà anche in questa nuova impresa veneta in terra brasiliana, che dimostra ancora una volta la tenacia e la visione di un marchio che da trecento anni si lega al mondo dell’edilizia”.

b.b

Ultime notizie

Dello stesso autore