19.6 C
Portogruaro
mercoledì , 10 Agosto 2022

Dall’UE in arrivo oltre un miliardo di Euro per l’occupazione con l’FSE+

02.08.2022 – 13.42 – È stato approvato da parte della Commissione europea il “PR Veneto FSE+ 2021-2027” per il sostegno del Fondo Sociale Europeo Plus nell’ambito dell’obiettivo “Investimenti per l’occupazione e la crescita”. Il altre parole l’Unione Europea ha approvato il progetto che la Regione ha proposto per la gestione dei fondi europei destinati alla formazione e dunque a favorire l’occupazione, al crescita e l’inclusione. Fondi che ammontano per il prossimo sessennio a oltre un miliardo di Euro.
“L’approvazione del nostro Programma Regionale FSE+ 2021-2027 è una tappa fondamentale per scrivere il futuro della nostra Regione per i prossimi sette anni. – commenta il Presidente della Regione del Veneto – Più di un miliardo di euro per affrontare e vincere la sfida di migliorare la qualità della vita delle persone. È una dotazione di risorse importante, che sosterrà le politiche di sviluppo competitivo sostenibile del territorio. Sarà programmata tenendo in considerazione le altre fonti complementari, come il Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027 e le risorse del PNRR e promuovendo la semplificazione e la capacità amministrativa”.

“L’esperienza maturata in questi anni e i risultati raggiunti – precisa il Governatore del Veneto – consentono di proseguire sulla strada della semplificazione e del rafforzamento della capacità amministrativa degli operatori del territorio”.

L’obiettivo del piano è quello di coinvolgere più di 230.000 persone, agendo sulle seguenti priorità:
– Occupazione: 300 milioni di euro sono destinati all’accesso all’occupazione con nuove misure e servizi personalizzati per tutte le persone in cerca di lavoro, promuovendo la partecipazione anche sotto il profilo di genere e la conciliazione e sostenendo lo sviluppo delle competenze per competere di lavoratori, liberi professioni e imprenditori;
– Istruzione e formazione: con 150 milioni di euro si punta a rafforzare il sistema di formazione professionale regionale, assicurando servizi di qualità fino al livello terziario e per l’apprendimento permanente;
– Inclusione sociale: quasi 300 milioni di euro per l’inclusione attiva e il sostegno ai giovani in difficoltà, alle famiglie e alle persone non autosufficienti;
– Occupazione giovanile: quasi 250 milioni di euro saranno finalizzati a migliorare l’accesso all’occupazione dei giovani.

“L’approccio del PR Veneto FSE+ 2021-2027 – precisa l’Assessore regionale al lavoro del Veneto – mantiene, ancora una volta, le persone al centro dell’evoluzione del tessuto economico e sociale, garantendo opportunità e strumenti per fare fronte alle transizioni, migliorare il tasso di occupazione e sviluppare nuove competenze. La formazione rappresenta la principale leva di cambiamento per le persone e le organizzazioni – conclude -. Grazie anche alle risorse del FSE+, il Veneto mira a realizzare un’offerta formativa competitiva e allargata, in grado di elevare le competenze delle persone, anche le più fragili, contribuendo a vincere la sfida di un Veneto più competitivo, sostenibile e inclusivo”.

[g.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore