6.6 C
Portogruaro
venerdì , 2 Dicembre 2022

Teatro Russolo: svelata la stagione 2022/2023

27.09.2022 – 10.50 – Al via il 10 novembre con Milena Vukotic la tredicesima stagione del teatro comunale Luigi Russolo di Portogruaro. La nuova stagione è stata presentata lunedì mattina in municipio alla presenza del sindaco Florio Favero e del direttore di Arteven- Circuito Multidisciplinare del Veneto Pierluca Donin. Nomi molto noti al grande pubblico calcheranno il palcoscenico portogruarese: da Anbeta Toromani (Amici di Maria De Filippi) alla Compagnia della Rancia (per la prima volta a Portogruaro), dagli attori Milena Vukotic a Michele Placido, amatissimi dal grande pubblico. Con grande orgoglio il sindaco ha sottolineato l’alta qualità dei nove spettacoli in programma: un unico cartellone che prevede musical, operetta, danza, prosa e teatro brillante, con l’intento di proporre un’offerta che risponde ai desideri del pubblico e invita ad apprezzare anche a nuove proposte. Non mancheranno poi le domeniche pomeriggio dedicate ai più piccoli e gli spettacoli per le scuole.

 

La stagione prenderà avvio il 10 novembre con il gradito ritorno a Portogruaro dell’attrice Milena Vukotic, nei panni della ricca maestra in pensione protagonista della commedia “A spasso con Daisy”, che racconta in modo delicato e divertente il razzismo nell’America del dopoguerra. La prosa continua il 26 novembre con “Servo di scena” di Ronald Harwood, una delle commedie più importanti del Novecento ambientata in Inghilterra durante la seconda guerra mondiale: un gruppo di attori teatrali continua a recitare Shakespeare, convinto che l’arte possa sconfiggere le forze oscure della guerra. Si passa poi al 16 dicembre con una produzione firmata dalla Compagnia Corrado Abbati: “Il paese dei campanelli”. L’operetta italiana forse più famosa che in questa stagione compie 100 anni: un successo legato alla particolare leggerezza ed allegria del testo, unito alle melodie facili e dall’impatto immediato. Il periodo natalizio è impreziosito dall’arrivo di due ballerini d’eccezione: Anbeta Toromani e Alessandro Macario. Il 29 dicembre, assieme ai solisti e al corpo di ballo Compagnia Daniele Cipriani, presentano “Coppélia”, il capolavoro tratto dal racconto di E.T.A. Hoffmann Der Sandmann, su coreografia e regia di Amedeo Amodio. Il 2023 si apre con una grande novità: per la prima volta il Russolo ospiterà la Compagnia della Rancia, che resterà in città 2 giorni (13 e 14 gennaio) con il musical “Grease“. Uno spettacolo cult, che appassiona adulti e ragazzi, un inno all’amicizia, agli amori indimenticabili e assoluti dell’adolescenza, oltre che a un’epoca – gli anni ‘50 – che oggi come allora rappresenta il simbolo di un mondo spensierato e di una fiducia incrollabile nel futuro. Martedì 24 gennaio il programma propone un momento di riflessione: “Ezra in gabbia o il caso Ezra Pound”, spettacolo prodotto dal Teatro Stabile del Veneto che tenta di gettare luce su una delle figure più influenti e ambigue del ventesimo secolo, un poeta ma anche un ecologista ed economista. Il 9 febbraio si passa al teatro brillante con “Il pedone. Luci, ombre e colori di una vita qualunque”, il nuovo monologo comico di Giuseppe Giacobazzi, che racconta del paragone tra la nostra vita e quella vissuta su una scacchiera, che rappresenta una società dove tutti sognano di essere dei pezzi pregiati, quando in realtà brilla il fascino della normalità. Sabato 18 febbraio è la volta di una delle opere più applaudite e conosciute di Carlo Goldoni, “La bottega del caffè” (produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Goldenart Production, Fondazione Teatro della Toscana), con Michele Placido nei panni del protagonista Don Marzio. L’ultimo spettacolo in cartellone è dedicato alla danza: sabato 18 marzo il Nuovo Balletto di Toscana porta in scena “Bayadère – Il regno delle ombre”, con coreografia firmata da Michele Di Stefano. Una Bayadère contemporanea, distante anni luce dalla versione ottocentesca, che scatena tutta la forza della scena più celebre, il regno delle ombre appunto, un luogo al limite tra il reale e l’aldilà. Per assistere agli spettacoli il pubblico può contare sui 604 posti a disposizione tra platea e galleria e ha varie possibilità: l’abbonamento a tutti i nove titoli in programma, il carnet (insieme di biglietti singoli a prezzo agevolato) di almeno 4 spettacoli oppure i biglietti singoli. Oltre agli spettacoli serali, sono in arrivo anche gli appuntamenti della domenica pomeriggio dedicati ai più piccoli e alle famiglie e gli spettacoli dedicati alle scuole: c’è un bel programma in via di definizione e a breve saranno disponibili anche tutte le informazioni a questo proposito.

 

Ultime notizie

Dello stesso autore