13.8 C
Portogruaro
lunedì , 26 Settembre 2022

Un’aula delle Farfalle per bambini con disabilità in ricordo di Marco e Gloria

19.09.2022 – 10.59 – Taglio del nastro per l’aula multisensoriale alla scuola dell’infanzia Piaget 1 di San Stino in ricordo di Marco e Gloria. Si chiama ‘aula delle Farfalle‘ -come le farfalle colorate che circondano Marco Gottardi e Gloria Trevisan nella fiaba che la mamma di Marco ha dedicato al figlio e alla sua compagna rimasti uccisi nella tragedia della Grenfell Tower a Londra il 14 giugno 2017– lo spazio multisensoriale che la Fondazione Grenfellove ha donato all’istituto comprensivo di San Stino di Livenza con il desiderio di mantenere vivo il ricordo di Marco e Gloria. Fortemente voluta dai genitori di Marco e dai tanti amici dei due giovani, la Fondazione Grenfellove ha come obiettivi la sensibilizzazione sui temi della tutela dell’ambiente e della sicurezza e la promozione dell’istruzione dei giovani. Proprio in quest’ultimo filone si inserisce la donazione dell’aula multisensoriale all’istituto comprensivo di San Stino. “Il progetto di quest’aula è partita nel 2019”, spiega Giannino Gottardi papà di Marco, “pensavamo di realizzarla in un anno e mezzo invece problemi con il fornitore e poi la pandemia, hanno allungato i tempi con l’inaugurazione avvenuta qualche giorno fa”.

Si tratta di una speciale aula allestita secondo il metodo Snoezelen, nato in Olanda da due terapisti verso la fine degli anni Settanta con il preciso scopo di stimolare uno dei 5 sensi per volta del bambino con bisogni specifici. L’aula, che può essere utilizzata da uno o due bambini massimo per volta, è dotato di diversi apparecchi per la stimolazione dei diversi sensi come una speciale poltrona e un lettino vibro-musicale. Gli apparecchi potranno essere implementati nei prossimi anni. “L’istituto comprensivo di San Stino conta 9 plessi e quasi 50 scolari con bisogni specifici di diversa intensità“, spiega Giannino Gottardi, “In realtà poi abbiamo verificato come sia uno spazio di rilassamento anche per tutti i bambini normodotati e anche per gli adulti. Abbiamo portato avanti questo progetto con l’appoggio dell’amministrazione comunale che ha realizzato l’impianto elettrico dell’aula e con l’istituto comprensivo, nelle figure delle diverse dirigenti che si sono succedute in questi anni con inalterato entusiasmo, Marisa Dariol, Antonella Cabriolu e l’attuale dirigente Maria Naressi. Ulteriore aiuto è arrivato dalle Officine Clementi che hanno realizzato e donato una struttura metallica e dalla Fondazione Mediolanum che ha sostenuto economicamente il progetto”. Nei prossimi giorni la Fondazione incontrerà le insegnanti per l’illustrazione di tutte le informazioni operative sull’utilizzo dell’aula. La scuola si è impegnata a far seguire un corso specifico alle docenti che approfondisca da un punto di vista pedagogico l’uso dell’aula. Nei prossimi giorni la Fondazione Grenfellove incontrerà il sindaco e la dirigenza scolastica del Comune di San Giorgio delle Pertiche, il paese dove è cresciuta Gloria Trevisan, per verificare la possibilità di realizzare un progetto analogo nella scuola padovana. Il nuovo progetto sarà presentato il prossimo 8 ottobre al teatro Pascutto nel corso della serata/concerto che si terrà alle 21 con l’Orchestra della Speranza. L’ingresso è libero ma è gradita la prenotazione inviando un messaggio al numero 335-8314290 (Giannino Gottardi).La Fondazione Mediolanum Onlus raddoppierà le offerte della serata, fino a un massimo di 5mila euro, per contribuire alla realizzazione di progetti della Fondazione Grenfellove Marco e Gloria onlus.

[c.st.]

Ultime notizie

Dello stesso autore