32.5 C
Portogruaro
mercoledì , 17 Luglio 2024

5,8 milioni per la bonifica dei siti orfani delle province del Veneto

05.01.2023 – 10.00 – Su proposta dell’Assessore all’ambiente Gianpaolo Bottacin, la Giunta regionale ha approvato una delibera contenente l’elenco degli interventi di bonifica di siti contaminati ricadenti nel territorio regionale (in particolare nelle province di Belluno, Rovigo e Venezia), individuati in qualità di ‘siti orfani’, come indicato nel ‘Programma nazionale di finanziamento degli interventi di bonifica e ripristino ambientale dei siti orfani’.
“Una grande opportunità, soprattutto per le piccole realtà – sottolinea l’Assessore Bottacin -. Realtà che senza questi fondi difficilmente sarebbero riuscite a muoversi in maniera autonoma vista la contingenza attuale, fatta di costi spesso proibitivi in molti settori che limitano fortemente l’azione delle amministrazioni locali”.

COSA SONO I ‘SITI ORFANI’:
Per ‘sito orfano’ si intende un sito contaminato il cui ripristino risulta essere, per diverse motivazioni, in capo alla pubblica amministrazione, principalmente ai Comuni. Per tali interventi il responsabile dell’inquinamento non è stato individuato o non risulta individuabile ovvero, se identificato, non provvede agli adempimenti previsti dalla normativa in materia di bonifiche di siti contaminati.
A seguito di una complessa attività di ricognizione delle criticità presenti sul territorio, sono stati individuati i siti aventi priorità massima di intervento che la Giunta Regionale ha provveduto ad approvare:
-l’ex discarica in via Luneo a Spinea (VE);
-l’Isola della Piscina a Sacca Fisola a Venezia;
-l’area dell’ex Acciaieria in Comune di Loreo (RO);
-gli interventi in località Sampoi, Comune di Limana (BL);
-l’area Ex Favorita al Lido di Venezia;
-l’ex discarica ad Adria (RO);
-la ex Lendinarese Petroli a Villanova del Ghebbo (RO);
-il sito ex faesite in località Faè di Longarone (BL).

SALVARE I SITI: 
La progettazione degli interventi sarà avviata grazie alla sottoscrizione di uno specifico Accordo di Programma tra Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e Regione del Veneto.
“La pubblica amministrazione- spiega l’Assessore regionale allo sviluppo economico ed energia Roberto Marcato– spesso è tenuta ad intervenire in sostituzione del soggetto inadempiente e nella maggior parte dei casi risulta nell’impossibilità di provvedere a tali adempimenti per una insufficiente disponibilità di risorse finanziarie. Per questo è necessario intervenire a supporto”.
E’ in questo contesto, infatti, che si inserisce il ‘Programma Nazionale di finanziamento dei siti orfani’, che per la Regione del Veneto prevede lo stanziamento di un importo complessivo pari a 5,8 milioni di euro.

[m.g]

Ultime notizie

Dello stesso autore