32.5 C
Portogruaro
mercoledì , 17 Luglio 2024

Giornata mondiale senza tabacco: i dati sui fumatori in Veneto

1.06.2023 – 13.00 – E’ noto anche ai fumatori cosa comporti per la salute il fumo, eppure in Veneto ancora 2 adulti su 10 fumano, così come 7 adolescenti su 100.
Accompagnata dallo slogan ‘Abbiamo bisogno di cibo, non di tabacco’, la Giornata Mondiale senza tabacco del 31 maggio si è aperta con una riflessione attiva sulle possibili iniziative da proporre allo scopo di abbassare il numero dei fumatori, soprattutto rivolgendosi tra i giovani.
“La lotta contro il tabagismo è nella agenda della Regione del Veneto, che con la campagna di comunicazione ‘Vivo Bene Veneto’ sta promuovendo i corretti stili di vita. Tanto più che negli ultimi anni è cresciuto l’utilizzo di altri prodotti, come ad esempio le sigarette elettroniche, molto usate dalle donne e dai giovani nella convinzione che non rappresentino un rischio per la salute” spiega l’Assessore regionale alla Sanità Manuela Lanzarin.

Secondo i dati raccolti dal Sistema di Sorveglianza PASSI, nel 2022 meno di un quarto (22%) della popolazione veneta di età compresa tra i 18 e i 69 anni ha dichiarato di essere attualmente fumatore, dato simile al valore medio nazionale (24,5%, sorveglianza PASSI 2020-2021), con un’abitudine nei maschi maggiore rispetto alle donne (26% vs. 18%). I 15enni che dichiarano invece di non aver mai fumato nella loro vita sono stati il 62%, in aumento rispetto al 2018 (55%). Infine, i ragazzi che dichiarano di fumare quotidianamente sono il 6,9% nei 15enni, in diminuzione rispetto agli anni precedenti (13,7% nel 2014, 8,6% nel 2018), ed il 7,9% nei 17enni. Inoltre, i dati della Sorveglianza 0-2 anni hanno rilevano che nel 2022 il 3,5% delle mamme partecipanti alla sorveglianza in Veneto ha riferito di avere fumato in gravidanza.
“Se guardiamo i dati vediamo come siano le ragazze a fumare di più, 22%; ragazzi: 16%. E sono sempre le ragazze a fare il primo tiro o svapo sia per fumo di sigaretta (femmine 33,8% vs. 22,3% maschi), che per sigaretta elettronica (41% vs. 37%) che per l’uso di prodotti al tabacco riscaldato (35,5% vs. 21,8%). Soltanto il 3% dei ragazzi fuma solo sigarette di tabacco, il 6% sigaretta elettronica e la maggioranza combinazioni tra i diversi tipi – continua l’assessore Lanzarin – Ecco perché risulta fondamentale l’impegno in ambito scolastico, per sensibilizzare i più giovani nei confronti dei rischi che corrono per la propria salute. L’indagine ha purtroppo registrato inoltre una non sufficiente adesione al divieto di fumo nelle scuole, una forte esposizione dei ragazzi al fumo passivo, a casa o in auto, e una grande accessibilità a tutti i prodotti nonostante i divieti di vendita ai minori”.

La Direzione Prevenzione, Sicurezza Alimentare, Veterinaria della Regione del Veneto si è fatta portavoce di un Protocollo d’intesa Scuola-Regione Salute in tutte le Politiche, con l’obiettivo di condividere ed integrare tutti quegli interventi di promozione della salute e prevenzione del rischio che si rivolgono al mondo scolastico, identificando quali di questi siano delle pratiche raccomandate e quindi importanti da implementare.
Due tra queste iniziative sono ad esempio:
SMOKE FREE CLASS: è un progetto di prevenzione del tabagismo, attivo in Veneto dal 1997. Si tratta di un concorso che richiede di rimanere ‘smoke free’ per 6 mesi scolastici. Durante questo periodo vengono discussi con gli insegnanti di riferimento argomenti relativi al fumo di tabacco e compilate mensilmente le Schede di Monitoraggio e il Diario di Classe. Al termine del concorso le classi che risultano Smoke-free partecipano a una lotteria regionale, per l’estrazione delle classi vincitrici.
-1 KM AL GIORNO: un’iniziativa regionale nata nel 2021 dalla collaborazione della Direzione Prevenzione con gli Uffici Scolastici Regionale e Provinciali per la promozione di stili di vita attivi nei ragazzi preadolescenti e adolescenti, al fine di migliorare la frequenza e la qualità del movimento, venuto meno durante il difficile periodo emergenziale. Le classi partecipanti si impegnano a camminare per 1km almeno una volta al giorno per più giorni possibili durante l’anno scolastico.

Durante la mattinata di ieri, mercoledì 31 maggio, dalle ore 10.00 presso il Parco degli alberi parlanti di Treviso, in collaborazione con il Gruppo Alcuni, si è tenuta la premiazione delle classi vincitrici, partecipanti alle due iniziative: per il concorso ‘Smoke Free Class’ il primo premio è stato assegnato alla classe 2°A IC Bellavitis Bassano del Grappa (VI) ed il secondo premio alla 2°D IC Roncalli Quarto d’Altino (VE); si è aggiudicata invece il primo posto per ‘1 km al giorno’ la 2°C IC Pierobon Cittadella (PD), mentre ha ottenuto il premo per maggior numero di classi partecipanti la scuola IC Nievo San Donà di Piave (VE). Alla 2°AA IS Medici di Legnago (VR) è stato poi consegnato il premio classe per il maggior numero di km percorsi.

“La giornata – continua Lanzarin -è un’occasione importante per riflettere sull’importanza del prendersi cura di sé stessi, incominciando con piccoli gesti significativi, modificando alcuni comportamenti quotidiani. Tale processo è finalizzato a promuovere nei cittadini un loro coinvolgimento attivo, fin da piccoli, nell’ambito della salute, affinché ognuno possa imparare a diventare responsabile del proprio benessere con una ricaduta anche nel benessere dell’intera comunità. Per questo diventa importante l’ambito scolastico, in quanto contesto di vita che incrocia moltissimi bambini e ragazzi che diventeranno gli adulti di domani”

[m.g.]

Ultime notizie

Dello stesso autore