21.5 C
Portogruaro
martedì , 28 Maggio 2024

Dalla regione 7 milioni di Euro per rottamare le vecchie auto

18.10.2023 – 10.03 – La Regione Veneto ha approvato il nuovo bando per 7 milioni di euro destinati a privati residenti in Veneto, con contributi fino a 8.400 euro per la rottamazione di autoveicoli inquinanti con acquisto di mezzi di nuova immatricolazione a basse emissioni,  proseguendo così l’impegno istituzionale di ridurre le emissioni in atmosfera per il miglioramento della qualità dell’aria.
L’iniziativa si aggiunge alle precedenti dopo aver considerato i positivi riscontri avuti, per cui il nuovo bando destina ulteriori contributi regionali fino a 8.400 Euro, cumulabili con l’incentivo statale previsto dal D.P.C.M. del 06.04.2022, proprio nell’intento di favorire la massima partecipazione dei soggetti privati con redditi ISEE fino a 50.000 euro, intenzionati a rinnovare la propria automobile, agevolandone l’acquisto verso tipologie a sempre più basse emissioni.
La graduatoria, infatti, terrà in considerazione la situazione economica familiare del richiedente: il contributo (da 2.000 a 7.000 euro a seconda delle emissioni del nuovo veicolo) sarà moltiplicato per 1,2 per gli appartenenti alla prima fascia di reddito (ISEE fino a 25mila euro), per 1,1 per gli appartenenti alla seconda fascia di reddito (ISEE fino a 40mila euro), resterà invece il contributo base per la terza fascia di reddito ammessa (ISEE fino a 50mila euro). Si terrà inoltre conto del Comune di residenza del richiedente, con un coefficiente premiale in caso di Comuni che abbiano adottato, dal 2020 al 30 aprile 2023, ordinanze per il miglioramento della qualità dell’aria.
L’iniziativa appena approvata si aggiunge alle azioni previste dal Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell’Atmosfera (P.R.T.R.A.), sono una settantina, ed alle altre misure -condivise con le Regioni del Bacino Padano – per il risanamento atmosferico, tra cui gli interventi inerenti l’ammodernamento dei generatori di calore a biomassa legnosa e l’efficientamento energetico degli edifici.
Il bando prevede due fasi: la prima riguarda una manifestazione di interesse da presentare in forma telematica, la seconda fase prevede la presentazione, sempre in via telematica, delle domande di contributo da parte dei soggetti che sono stati ammessi in graduatoria, da presentare entro il mese di maggio 2024, a cui seguirà la liquidazione del contributo, fino ad esaurimento delle risorse economiche stanziate.
La manifestazione di interesse deve essere presentata dalle ore 10:00 del 17 ottobre 2023 fino alle ore 12:00 del 29 dicembre 2023. Per saperne di più clicca QUI.

[g.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore