32.5 C
Portogruaro
mercoledì , 17 Luglio 2024

Colazione, tra falsi miti e nuove tendenze: ma per il 90% è immancabile

08.03.2024 – 10.27 – L’alimentazione è diventata un terreno fertile per le mode e i falsi miti, con la colazione che è ora entrata nel mirino delle cosiddette fake news. Questo pasto, ritenuto fondamentale dai nutrizionisti per il benessere del nostro organismo, è stato oggetto di discussione e trasformazione da parte degli italiani, che hanno iniziato a eliminare, sostituire o ridurre alcuni componenti tradizionali in nome della salute e della forma fisica. I dati mostrano due situazioni molto differenti: una relativa al fatto che quello della colazione sia un appuntamento “immancabile”, l’altra che mostra la tendenza da parte degli italiani di modificarla, togliendo ad esempio di carboidrati o rendendola particolarmente proteica.

Un appuntamento immancabile
Fortunatamente, la maggior parte degli italiani continua a dare importanza alla prima colazione, con il 90% che dichiara di farla ogni giorno, preferibilmente a casa. Inoltre, c’è un trend positivo tra coloro che saltavano la colazione, con solo il 7% della popolazione che ora lo fa abitualmente. I prodotti più popolari per la colazione sono i classici, ed includono biscotti, fette biscottate, marmellata, miele, creme spalmabili, cereali, muesli, merendine, brioches, cornetti confezionati e yogurt. Le fette biscottate, in particolare, sono consigliatissime da dietologi e nutrizionisti anche in virtù del fatto che contengono buone quantità di ferro, potassio, magnesio, zinco, oltre a vitamine idrosolubili del gruppo B, come B1 e B2. Quest’ultime si possono acquistare sia nei supermercati fisici che in negozi online come Bennet, ad esempio: in entrambi i casi è presente una grande varietà di fette biscottate, di diverse tipologie e differenti marchi.

La cultura del “senza”
Dall’altra parte, uno studio condotto dall’osservatorio Doxa-Aidepi, intitolato “Io comincio bene”, ha rivelato che una parte significativa degli italiani (61%) preferisce una colazione ad alto contenuto proteico, mentre il 40% ritiene corretto eliminare i carboidrati dal primo pasto della giornata. Inoltre, un italiano su cinque (circa 10 milioni di persone) sta optando per una colazione salata anziché per il tradizionale dolce. La cultura del “senza” è ulteriormente emersa come tendenza diffusa, con una crescente avversione ai grassi presenti nei prodotti per la prima colazione e una predilezione per i prodotti “senza glutine”, anche in assenza di patologie come la celiachia.

Colazione, le nuove tendenze e il parere degli esperti
In questo contesto, i super alimenti come lo zenzero e le bacche di goji stanno guadagnando popolarità, con il 60% degli intervistati che li considera essenziali per ottenere energia e affrontare la giornata con vigore. Tuttavia, queste tendenze non sempre hanno un fondamento scientifico, come dimostra il 55% del campione che crede che l’acqua e il limone siano utili per dimagrire al mattino, nonostante manchino prove scientifiche a sostegno di questa pratica.

Ciò che invece è provato scientificamente è l’essenzialità della colazione: il nutrizionista Michelangelo Giampietro, sottolinea la sua importanza e, nello stesso momento, mette in guardia contro la moda del senza glutine, sottolineando che non ci sono benefici per coloro che non sono celiaci e che una dieta priva di glutine potrebbe comportare rischi per la salute cardiovascolare.

[n.t.k.]

Ultime notizie

Dello stesso autore