12.3 C
Portogruaro
domenica , 27 Novembre 2022

Bellezza, eleganza e seduzione: è l’orchidea

27.01.2022 – 16.35 – Ogni fiore ha un significato nascosto tra le sue forme ed i suoi colori, si prenda per esempio l’orchidea: essa è simbolo di bellezza, eleganza, seduzione, amore ed erotismo.
Il termine “orchidea” deriva dal greco Orchis (testicolo) su ciò non vi è nessun dubbio, anche se in nome del “pudore” vari autori, specie nell’Ottocento, si vedevano costretti a scivolare frettolosamente sulla definizione, spesso omettendone l’origine, o addirittura a trascurare la parola stessa. In questo articolo si vuole però ricordarne le origini e celebrarne la bellezza (del fiore s’intende).
È sicuramente da considerarsi fra le più vecchie specie floricole in quanto la loro comparsa sulla terra risale a circa 65 milioni di anni fa. La maggior parte delle specie è originaria delle zone tropicali o sub-tropicali di Asia, America centrale e Sudamerica; solo il 15% di esse cresce spontaneamente nelle zone temperate e fredde.
Le Orchidaceae sono in grado di adattarsi a ogni genere di habitat fatta eccezione per i deserti ed i ghiacciai, si pensi che solamente in Italia ne crescono spontaneamente circa 29 generi.
Vista l’origine del nome e visto il significato della pianta, il gesto di regalare un’orchidea viene spesso interpretato come una dichiarazione d’amore ma, data l’eleganza propria del fiore, è un regalo appropriato anche per cene, inviti a feste eleganti e occasioni speciali.
Infine, bisogna ricordare che esistono vari tipi di orchidee e che la cura di esse varia da tipo in tipo. L’orchidea più comune è la phalaenopsis (nome derivato dalla forma del fiore stesso, il quale ricorda una falena), essa ha bisogno di molta luce che però non deve essere diretta, la si deve annaffiare frequentemente (ogni 3-5 giorni) e la temperatura dell’ambiente può oscillare tra i 20C° e i 22C° di giorno ma non scendere mai sotto i 16C° di notte.
di Fiamma Cecovini Amigoni

Ultime notizie

Dello stesso autore