12.3 C
Portogruaro
domenica , 27 Novembre 2022

10 febbraio: il Giorno del Ricordo nel Veneto Orientale

09.02.2022 – 12.28 – Il Giorno del Ricordo è una solennità civile nazionale italiana istituita per ricordare la tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra dalle loro terre e della complessa vicenda del confine orientale italiano.
La data prescelta è il 10 febbraio, giorno in cui, nel 1947, furono firmati i trattati di pace di Parigi, che assegnavano alla Jugoslavia l’Istria, il Quarnaro, la città di Zara con la sua provincia e la maggior parte della Venezia Giulia, che in precedenza facevano parte dell’Italia.
La ricorrenza solenne è legata alle violenze ed alle uccisioni avvenute in Istria, Fiume e Dalmazia tra il 1943 ed il 1947. Con il ritorno di questi territori alla Jugoslavia, ebbe inizio una feroce rappresaglia che colpì molti cittadini italiani innocenti, ritenuti implicitamente colpevoli solo per aver vissuto sotto il regime fascista.
Si trattò di una vera e propria pulizia etnica con dura prigionia, campi di lavoro forzato e crudeli condanne a morte nelle foibe, secondo una stima ancora approssimativa, coinvolsero fra le 4.000 e le 5.000 persone. Molti riuscirono a fuggire: un esodo di massa che coinvolse tra le 250mila e 350mila persone tra il 1945 ed il 1956.
Le foibe, insenature naturali formate da grandi caverne verticali naturali presenti in Istria e Friuli Venezia Giulia tipiche del terreno carsico, divennero così il triste simbolo di questa terribile vicenda.
Diverse amministrazioni comunali ed associazioni celebrano il Giorno del Ricordo con iniziative di sensibilizzazione per comprendere, ricordare, riflettere sul significato di questa giornata. Eccone segnalate alcune nel nostro territorio.
A Portogruaro il 10 febbraio in assenza di pubblico e senza collegamenti online il Sindaco del Comune di Portogruaro ed il Comandante della Polizia Locale con una cerimonia commemorativa, presso il parco della Pace di Portogruaro, deporranno una corona d’alloro al cippo dedicato alle vittime delle Foibe.
Sempre a Portogruaro il Centro di Documentazione Aldo Mori di Portogruaro, in collaborazione con la Fondazione Portogruaro Campus, l’Università della Terza Età del Portogruarese, l’Associazione AMVO Noi Migranti, l’ANPI Portogruaro e il patrocinio del Comune di Portogruaro, organizza il ciclo di conferenze “Il ricordo e il presente”:

  • venerdì 11 febbraio conferenza del prof. Fulvio Salimbeni “Nazionalismo e razzismo nella storia del confine orientale e dell’area adriatica nel Novecento”
  • venerdì 18 febbraio conferenza del prof. Claudio Stocovaz “La nuova unione italiana in Slovenia, Croazia e Montenegro” (entrambi gli incontri si terranno alle ore 18.00 presso l’Aula Magna del Polo Universitario). Per info e prenotazioni inviare una mail a centro.doc.mori@gmail.com

Le Associazioni AMVO – Noi Migranti, Centro Aldo Mori e Università della Terza Età, organizzano un incontro con Luciana Massalin, esule istriana classe 1931 e lo storico portogruarese Franco Rossi. Luciana Massalin e Franco Rossi saranno intervistati da Alessio Alessandrini, presidente della UTE di Portogruaro.
L’incontro sarà trasmesso giovedì 10 febbraio dalle ore 11.20 alle ore 12.20 sul canale YouTube di Noi Migranti e sulla pagina Facebook di Noi Migranti
A San Michele al Tagliamento l’Amministrazione Comunalegiovedì 10 febbraio 2022, celebra il GIORNO DEL RICORDO con il seguente programma:
Ore 10.20: ritrovo davanti alla Delegazione Comunale di Bibione di una ristretta rappresentanza delle istituzioni, delle associazioni d’arma, degli studenti e della comunità istriana bibionese per raggiungere il cippo monumentale in Via Argo.
Ore 10.30: deposizione al cippo monumentale di una corona con breve intervento di commemorazione.

[g.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore