29.6 C
Portogruaro
martedì , 9 Agosto 2022

Comparto wedding: contributi a fondo perduto per fotografi e laboratori

07.03.2022 – 11.00 – I fotografi, le attività di riprese fotografiche e i laboratori per lo sviluppo e stampa avranno il contributo a fondo perduto che il Governo ha previsto per il settore Wedding.
Risorse che, nonostante le difficoltà riscontare nel settore, non erano così scontate visto che “Eravamo stati esclusi dal decreto. Il massimo impegno di Confartigianato a livello nazionale ha consentito un risultato molto difficile” ha specificato proprio Massimo Semerano, Capocategoria Confartigianato Fotografi Fvg.
Sono centinaia le imprese interessate a questo contributo a fondo perduto contenuto ufficialmente nel Decreto del Mise, il Ministero dello Sviluppo Economico, che ha espressamente incluso nei beneficiari dei contributi a fondo perduto, destinato alle imprese che hanno subito danni causa dell’emergenza Covid-19, i codici delle seguenti attività:

  • 74.20.22 Fotoreporter;
  • 74.20.29 Altre Attività di riprese fotografiche;
  • 74.20.20 Laboratori fotografici per lo sviluppo e la stampa.

Le imprese che potranno beneficiare del contributo sono quelle che rispondono a due condizioni fondamentali, ovvero aver subito nel 2020 una riduzione del fatturato non inferiore al 30% rispetto al 2019 e aver registrato nel periodo di imposta 2020 un peggioramento del risultato economico d’esercizio in misura pari o superiore al 30% rispetto all’esercizio economico 2019.
Quello di Confartigianato è stato “un lavoro fondamentale, sostenuto a livello territoriale da tutta l’associazione di categoria” e che “con il presidente regionale Graziano Tilatti e tutta la struttura tecnica che hanno fatto proprie le istanze della categoria, che in Friuli Venezia Giulia conta centinaia di aziende artigiane” rimarca Semerano.
La procedura per ottenere i fondi sarà snella: infatti, entro il 19 aprile, l’Agenzia delle entrate definirà come presentare la domanda e ogni elemento necessario per ottenere l’intervento agevolativo.
di Chiara D’Incà

 

Ultime notizie

Dello stesso autore