8.6 C
Portogruaro
sabato , 26 Novembre 2022

Sanità e innovazione, l’Ulss4 introduce triage specialistico e call LIS

06.08.2022 – 11.00 – L’Ulss 4 continua a sperimentare tecnologie e nuovi modelli organizzativi legati tra loro per arrivare a un sistema integrato volto ad  orientale e a gestire al meglio, con tempi ridotti, l’utenza estiva che necessita dei servizi sanitari. Il direttore generale Mauro Filippi, ha presentato alla “Casa del Turismo” di Jesolo una serie di novità insieme alle locali associazioni di categoria del turismo: Associazione Jesolana Albergatori, Confcommercio ed Unionmare Veneto, alla presenza dell’assessore regionale al Bilancio e all’innovazione Tecnologica Francesco Calzavara e del sindaco Christofer De Zotti. “L’Ulss 4 continua ad innovare e in tal senso al pronto soccorso di Jesolo sono state attivate due novità che se avranno esito positivo, e sono convinto di questo, verranno ampliate anche negli altri pronto soccorso aziendali- ha esordito il DG dell’Ulss 4, Mauro Filippi – . Il primo è il triage specialistico che, con l’attivazione del servizio di medicina turistica nelle vicinanze dell’ingresso del pronto soccorso, permette agli utenti di poter effettuare un triage unico e di essere in tal modo indirizzati al servizio più idoneo alle proprie esigenze, in tempi veloci, anche con il supporto dello steward aziendale”. “Lo steward aziendale attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20 – continua Filippi – è un’altra novità che incontra chi ha bisogno del pronto soccorso. Questa figura professionale, non sanitaria, affianca i pazienti nelle loro diverse necessità, dall’utilizzo dei percorsi più appropriati all’informare i familiari che attendono i propri cari in condizioni più gravi, ma anche assistere gli utenti nel disbrigo delle pratiche amministrative come il pagamento del ticket”.

Altra novità che interessa i vacanzieri del litorale veneto orientale è il servizio gratuito di video-interpretariato in lingua dei segni LIS, nato qui nel 2016 ed ora ampliato a tutta la regione grazie ad un finanziamento ministeriale e regionale. Da questa estate, oltre alla presenza nelle strutture di emergenza e negli ospedali dell’Ulss 4, il video interpretariato in lingua dei segni è attivo tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 18.00 anche in una serie di stabilimenti balneari inclusivi del litorale veneziano. Qui il turista sordo e/o muto può utilizzare un QR code e, in autonomia, avviare all’istante la videochiamata. Il progetto denominato “E-Inclusion: vedo, sento, ascolto, capisco” ha inoltre previsto la realizzazione di un sito internet per orientare gli utenti all’utilizzo del video-interpretariato; di 20 videoguide in LIS che illustra i servizi Ulss 4; di un protocollo per la gestione della comunicazione con le persone sorde segnanti.

Di estrema utilità per i turisti anche il nuovo portale internet “La salute in vacanza” (www.saluteinvacanza.aulss4.veneto.it) nato sulla base di due caratteristiche principali: essenzialità e semplicità di navigazione, con uno sviluppo futuro che andrà verso l’intelligenza artificiale. Il portale è costituito da otto sezioni nelle quali il turista può trovare tutto per le proprie esigenze: i riferimenti degli ambulatori medici per turisti, degli ospedali, dei pronto soccorso e delle farmacie, può prenotare trattamenti dialitici, avere tutte le informazioni sugli stabilimenti balneari inclusivi ed accedere al servizio gratuito di video interpretariato in lingua dei segni LIS. Non manca una sezione “Covid” che, in caso di sintomi sospetti, spiega al turista come comportarsi. Infine una sezione realizzata dal personale medico dell’Ulss 4 è stata dedicata ai consigli per la salute per aiutare il turista ad affrontare correttamente le situazioni o gli imprevisti che possono accadere in vacanza: come una scottatura, una puntura di medusa, la corretta esposizione al sole, il consumo consapevole del pesce crudo e molto altro.

Ampia soddisfazione è stata espressa dai referenti delle associazioni di categoria del turismo, i quali si sono impegnati nel diffondere le novità attraverso i propri associati. “Riuscire a garantire degli ottimi servizi anche dal punto di vista sanitario, è una priorità per Jesolo ed un valore aggiunto per i nostri turisti – ha detto il vicepresidente dell’associazione albergatori – AJA, Antonio Facco – . E, da questo punto di vista, l’azienda sanitaria Ulss4 si dimostra, ancora una volta, un passo avanti rispetto agli altri”. “A volte il turista si sente disorientato ed è necessario accompagnarlo anche nelle richieste di carattere sanitario, affinché si senta, in tutto e per tutto, come a casa propria – ha aggiunto il presidente di Confcommercio San Donà-Jesolo, Angelo Faloppa – . Poterle poi garantire queste richieste in modo immediato, attraverso varie forme, anche attraverso la tecnologia, è un valore aggiunto. Bene l’idea del QR anche sotto l’ombrellone: era già stato avviato dalla testata ViviJesolo, per cui si potrebbe implementare con questo tipo di servizi”.

“Significativo che questa iniziativa sia stata presentata all’interno della sede che ospita e simboleggia tutto il turismo della città – ha dichiarato il presidente di Casa del Turismo, Alessandro Rizzante – . Realtà, le nostre, che ancora una volta si mettono, tutte assieme, a disposizione per fornire informazioni e servizi ai nostri ospiti. E’ un fare squadra che risulta sempre vincente e che fa parte del nostro modo di fare”. “La sensibilità dell’Ulss 4 nella gestione dei servizi ai turisti conferma la bontà della scelta di non averla accorpata in una Ulss provinciale – ha concluso l’assessore regionale Francesco Calzavara – la tecnologia, i nuovi modelli organizzativi illustrati per il pronto soccorso sono semplici e credo efficaci accortezze per l’utenza e credo che, se il loro esito sarà positivo, saranno da esportare anche nelle altre aziende sanitarie”.

cs

Ultime notizie

Dello stesso autore