6.6 C
Portogruaro
venerdì , 2 Dicembre 2022

A Caorle nasce il progetto di aggregazione per ragazzi “In&Out”

21.10.2022 – 11.18 – Lunedì 24 ottobre alle ore 20.30, nel Centro Civico di Piazza Vescovado, si terrà la presentazione ufficiale del progetto “In&Out” alla quale sono invitati a partecipare genitori e ragazzi. “In&Out” è uno spazio di aggregazione per ragazzi che ha l’obiettivo di accogliere i giovani offrendo loro un luogo di incontro, di scambio di idee e di crescita personale e culturale, oltre ad un’esperienza di vita tra coetanei, guidata da educatori esperti.
Il progetto è promosso dall’Amministrazione Comunale di Caorle nell’ambito dell’Accordo di Programma tra Ulss4 e i Comuni aderenti, attraverso il Piano Prevenzione Territorio Scuola.
“In&Out”, in particolare, si avvale della collaborazione del Tavolo di Comunità, avviato dall’Amministrazione Comunale di Caorle per aggregare enti ed associazioni che operano sul territorio con l’obiettivo di rispondere ai bisogni educativi della fascia di popolazione più giovane. “In&Out”, che si inserisce anche nella progettualità più ampia denominata “Caorlèducazione”, è rivolto ai ragazzi che frequentano la classe terza della scuola secondaria di primo grado e la classe prima della scuola secondaria di secondo grado, con l’obiettivo di aprire questo spazio anche ad altri ragazzi che dovessero manifestare disagio evolutivo.

“In&Out” troverà sede nell’ex Biblioteca di Via dell’Astese, con incontri a frequenza settimanale che si terranno ogni venerdì, a partire dal 28 ottobre.
“L’Amministrazione Comunale è molto attenta ai bisogni educativi dei nostri ragazzi – spiega l’Assessore ai Servizi Sociali, Katiuscia Doretto – Questa iniziativa si inserisce in un percorso più ampio che vede uniti Comune di Caorle, scuole, parrocchie, associazioni sportive ed altri enti e che ha per obiettivo quello di dare risposte al disagio adolescenziale, emerso in varie forme nel periodo pandemico e post-pandemico e di sostenere le famiglie. Nel prossimo futuro introdurremo ulteriori momenti di aggregazione anche per i ragazzi di altre fasce d’età”.

[c.s]

Ultime notizie

Dello stesso autore