11 C
Portogruaro
mercoledì , 28 Febbraio 2024

Laguna di Venezia, prorogata la convenzione per la tutela dell’ambiente

10.01.2023 – 12.30 – E’ ufficiale la proroga della convenzione del 2020 tra la Regione del Veneto e l’Arma dei Carabinieri (Comando Regione CC. Forestale ‘Veneto’), nell’ambito delle mansioni relative al risanamento ambientale, la lotta all’inquinamento delle acque e alla gestione del bacino scolante nella Laguna di Venezia, compiti demandati dalla Legge Speciale per Venezia alla Regione.
Sono ancora disponibili 100.000 euro del finanziamento già assegnato all’Arma dei Carabinieri per l’attuazione delle attività previste, motivo per cui la decisione di prorogare la convenzione è stata per l’appunto presa allo scopo di utilizzare queste risorse rimaste.
” I risultati raggiunti – spiega infatti l’Assessore regionale allo sviluppo economico ed energia, Roberto Marcato – sono solo la punta dell’iceberg di un lavoro fondamentale di monitoraggio per recuperare le risorse che abbiamo dovuto investire per far fronte all’inquinamento prodotto da gente senza scrupoli che ha provocato danni inestimabili a tutte le comunità coinvolte”.
La convenzione con l’Arma dei Carabinieri, è infatti volta a mettere in campo tutti gli strumenti necessari alla Regione per recuperare i costi sostenuti per le bonifiche dei siti inquinati a seguito di reati ambientali che interessano la Laguna e il suo bacino scolante.

La durata dell’accordo è stato protratta d’intesa tra le parti in vista della complessità delle attività in programma e al fine del completamento delle stesse.
Nello specifico, gli impegni dell’Arma dei Carabinieri comprendono: il monitoraggio ed il controllo della qualità delle acque lagunari di Venezia, in collaborazione con ARPAV; la collaborazione attiva in indagini, studi e ricerche sugli inquinanti emergenti; il supporto nelle attività di controllo nelle aree soggette a bonifica ambientale nel Bacino Scolante in Laguna di Venezia; attività di riqualificazione, gestione e monitoraggio delle aree delle Casse di Colmata B e D-E, facenti parte del Demanio regionale, nonché di attività di educazione ambientale.

[m.g]

Ultime notizie

Dello stesso autore