30.3 C
Portogruaro
venerdì , 21 Giugno 2024

Vent’anni di Avepa. Verso le sfide del PAC 2023-2027

10.01.2023 – 11.17 – 65mila imprese agricole per 76mila addetti. 12miliardi di euro erogati per un comparto che, con 6 miliardi, è il comparto al quale la Regione ha sempre offerto il massimo supporto in termini finanziari, strategici e operativi. Si è tenuta ieri la conferenza per il ventennale di Avepa, Agenzia Veneta per i Pagamenti, ente strumentale nato nel 2002 per volontà della Regione del Veneto allo scopo di svolgere la funzione di organismo pagatore regionale (OPR) degli aiuti, premi e contributi del settore agricolo. Una macchina amministrativa che negli anni si è rivelata così efficiente da assorbire gradualmente ulteriori e diversificate competenze sia in ambito agricolo che nella gestione dei fondi del Programma Operativo Regionale (POR) FESR, rivolto alle aziende del Secondario e del Terziario.
L’assessore regionale all’Agricoltura, Federico Caner: “Un sostegno che si è esteso all’intero sistema produttivo veneto nel suo complesso. Avepa rappresenta a tutti gli effetti la nostra leva strategica, capace di mettere a servizio degli operatori conoscenze tecniche, efficienza e soluzioni innovative. In questi vent’anni di attività l’Agenzia non solo è cresciuta, raggiungendo alti livelli di performance e capacità gestionali, ma ha saputo anche diversificarsi diventando a tutti gli effetti l’ente pagatore della Regione. Un ruolo che ha consentito e consente tutt’ora al Veneto di dare risposte alle esigenze di un territorio in continuo sviluppo”.

All’incontro hanno partecipato anche il direttore dell’Agenzia Veneta per i Pagamenti, Mauro Trapani, accompagnato dai funzionari e alla presenza dei rappresentanti di CIA, Coldiretti e Confagricoltura.

“La costituzione degli Organismi pagatori regionali è l’esempio perfetto di quella autonomia ad assetto variabile che come Veneto stiamo aspettando – ha proseguito Caner -. Infatti, siamo state una delle prime regioni che si sono attivate quando nel 1999 fu data la possibilità di costituire i propri organismi pagatori regionali. Avepa è stato il primo organismo riconosciuto per tutti gli interventi legati al FEAGA, dimostrando come la gestione regionalizzata sia sinonimo di maggiore efficienza nella gestione e nei rapporti con le imprese. AVEPA ha gestito con successo i fondi di 3 programmazioni della Politica agricola comune e si appresta ad affrontare le sfide della PAC 2023-2027, oltre a gestire circa l’80% della prossima programmazione FESR, in qualità di Organismo Intermedio”.

Nel disegno regionale i fondi pubblici rappresentano un importante sostegno al mondo delle imprese e l’Agenzia veneta per i pagamenti ha garantito in questi 20 anni l’immissione efficace ed efficiente di tali risorse nel sistema economico.

“Dopo aver dimostrato di essere la leva strategica della sussidiarietà tra il pubblico e il privato grazie anche al rapporto con i CAA per la raccolta e gestione delle domande di aiuto, Avepa si appresta ad affrontare nuove sfide – ha anticipato l’Assessore veneto -. La novità riguarda il passaggio dal linguaggio alfanumerico a quello ottico digitalizzando tutto il procedimento amministrativo e creando un vero e proprio sistema informativo regionale per i pagamenti basato su soluzioni tecnologiche all’avanguardia”.

b.b

Ultime notizie

Dello stesso autore