31.6 C
Portogruaro
lunedì , 22 Luglio 2024

A Pramaggiore si ricorda la storia con ‘Italiani in Zona B’

01.02.2024 – 10.15 – Un pezzo della storia italiana del secolo scorso emerge in primo piano a Pramaggiore in occasione della presentazione del libro “Italiani in Zona B. Istria: ricordi di famiglia tra fascismo, resistenza ed esodo (1920-1960)”. L’evento si svolgerà venerdì 9 febbraio a partire dalle ore 18.30 presso il Centro Civico della città di Pramaggiore, situato in Piazza Libertà, 48. Il libro è a cura di Marco Coslovich, nato a Cittanova, lungo il confine estremo della Zona B. In queste pagine racconta non solo la propria storia, ma anche quella delle numerose famiglie italiane che vivevano lungo i confini orientali nel Novecento. Al centro, gli eventi terribili che hanno segnato le vite degli italiani dell’Istria e della Dalmazia nel XX secolo: la guerra mondiale, la repressione fascista e le deportazioni, ma anche la lotta per la liberazione e la persecuzione comunista, fino all’esodo.
La Zona B alla quale fa riferimento il titolo dell’opera richiama le due zone, la Zona A (Trieste) e la Zona B (Pola), istituite da Tito nel 1945, insieme al generale britannico Harold Alexander. La pace di Parigi del 1947 ha portato a un ridimensionamento delle due zone, fino al trattato di Osimo del 1975, quando queste sono state eliminate in via definitiva. In questo modo, gli italiani che si trovavano nella ormai ex Zona B hanno perso anche l’ultimo collegamento con la madrepatria.

Quella di venerdì 9 febbraio sarà un’occasione per addentrarsi nella storia e tra i frammenti di memoria di una comunità, in particolare, sarà una serata del ricordo. L’introduzione di Patrizia De Col, vicepresidente ANED, anticipa la collaborazione con questa associazione che, per chi non ne fosse a conoscenza, rappresenta l’Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti – Sezione di Pordenone. Si tratta di un libro e di una serata nati dal desiderio di far conoscere meglio questa parte di storia, offrendo ai lettori la possibilità di esplorare da vicino le memorie di chi quelle vicende le ha vissute.

Per informazioni contattare la Biblioteca Comunale di Pramaggiore al numero di telefono 0421200637 oppure inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected].
[o.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore