35.5 C
Portogruaro
venerdì , 19 Luglio 2024

Conferenza Sindaci del Veneto Orientale: progetti di sviluppo 2024

17.02.2024 – 10.05 – La Conferenza dei Sindaci del Veneto Orientale, che si è tenuta mercoledì 14 febbraio, ha riconfermato l’attuale esecutivo, rinnovando la presenza del Presidente Gianluca Falcomer, Sindaco di Cinto Caomaggiore, alla guida. Inoltre, sono stati confermati anche il Vice Presidente, Daniele Pavan, Sindaco di Meolo, e i membri, il Sindaco di Fossalta di Piave, Manrico Finotto, e il Sindaco di Teglio Veneto, Oscar Cicuto. Il Presidente Falcomer, in occasione della riaffermazione della propria posizione, ha espresso la sua profonda gratitudine per la rinnovata fiducia accordatagli dai colleghi sindaci, evidenziando anche come tale riconoscimento sia particolarmente significativo, considerando l’intensa dedizione e l’impegno profuso in un momento alquanto arduo, non solo per il nostro territorio. il Presidente Falcomer ha, inoltre, manifestato la sua gratitudine anche verso i membri dell’esecutivo per il sostegno prezioso finora dimostrato.

L’obiettivo della Conferenza è quello di consolidare quanto fatto e favorire una crescita sostenibile mediante tre importanti progetti di sviluppo per il 2024 nell’ambito della legge regionale 16/93. Questi progetti, volti al potenziamento economico e culturale del territorio, includono il masterplan delle attività produttive, il masterplan dell’archeologia e il masterplan del vino. I primi due progetti prevedono un’analisi approfondita delle attività svolte nel corso del 2023, evidenziando i risultati ottenuti e delineando le future prospettive. Il terzo progetto, il masterplan del vino, rappresenta un’iniziativa volta a fornire uno strumento di pianificazione d’area per uno dei settori trainanti del Veneto Orientale. Complessivamente, la stima dei progetti ammonta a circa 150.000 euro.
Il Presidente Falcomer ha dichiarato che la Conferenza ha dato indirizzo di presentare all’Assessore regionale Calzavara una proposta di modifica del bilancio regionale volta a estendere i termini di sviluppo dei progetti anche nel corso del 2025, al fine di garantire tempi efficaci per la realizzazione di tali iniziative. Durante la Conferenza, sono state inoltre affrontate due importanti questioni: il rafforzamento del Commissariato di Portogruaro, che non ha ancora visto l’assegnazione di agenti, e la richiesta al Ministero delle Imprese e del Made in Italy di attivare una frequenza dedicata per garantire il segnale RAI nel Veneto Orientale.
[c.s][o.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore