18.3 C
Portogruaro
giovedì , 30 Maggio 2024

Arriva il Caorle Sea Festival dal 26 aprile al 10 maggio

07.04.2024 – 09.55 – Dal 26 aprile al 10 maggio il Caorle Sea Festival torna con ben 18 street artist pronti a realizzare le loro opere sui muri della città. La prima edizione della manifestazione ha riscosso un enorme successo e anche quest’anno l’iniziativa sta incontrando grande entusiasmo. Il Caorle Sea Festival è un evento che vede la street art mettersi al servizio della riqualificazione urbana e della valorizzazione delle ricchezze paesaggistiche e naturalistiche dell’amata meta turistica dell’Alto Adriatico. I 18 artisti in gioco si impegneranno nella realizzazione di circa una ventina di opere di grandi dimensioni su muri messi a disposizione da soggetti pubblici e privati del territorio caorlotto. Il compito di questi maestri della street art, che per questa edizione del Caorle Sea Festival saranno Alessandra Carloni (Italia), Alessio-B (Italia), Anna Conda (Francia), Any (Italia), Boogie.EAD (Italia), Cuboliquido (Italia), Daco (Francia), David Karsenty (Francia), Giulio Masieri (Italia), JDL (Paesi Bassi), Man-X (Francia), Medianeras (Spagna), Mrfijodor (Italia), Mura (Portogallo), Shife (Italia), Tony Gallo (Italia) e Zero Mentale (Italia), sarà quello di interpretare, secondo la propria sensibilità, il tema “Mare, pesca e tradizioni”.

Si tratta di un evento promosso dal Comune di Caorle, curato dal gallerista Carlo Silvestrin della CD Studio d’Arte di Padova, con il supporto di Associazione Cimi, Borin Group, Confcommercio Caorle, Consorzio di Promozione Turistica Caorle e Venezia Orientale, E-Distribuzione, Federalberghi Caorle, Gruppo Lampo, Hotel Marzia, Intesa Sanpaolo e Roncato Valigie. I parter tecnici sono, invece, Colorificio Veneto, Effe3, Errebi Ferramenta, Graffzoo e GV3 Venpa. Infine, la manifestazione gode del patrocinio della Regione del Veneto.

Il programma del Caorle Sea Festival prevede anche eventi collaterali legati alla tutela del mare, come anche momenti di intrattenimento musicale e di approfondimento sulla street art. Un’iniziativa estremamente ricca e affascinante, a proposito della quale il Vicesindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Caorle, Luca Antelmo, si è così espresso: “Ritorna il Caorle Sea Festival, dopo il successo della prima edizione che ha dimostrato ancora una volta come la nostra Caorle non sia solamente una località di vacanza sul mare, ma sia anche un luogo caratterizzato da una fervida vivacità culturale e artistica. Non vediamo l’ora di accogliere i grandi artisti che nelle prossime settimane realizzeranno altre opere che valorizzeranno ulteriormente la nostra Città. La street art, forma d’arte certamente inusuale rispetto all’immagine tradizionale di Caorle, si è rivelata più che adatta al nostro borgo sul mare e capace di suscitare la curiosità e l’interesse di un pubblico sempre più variegato”.

Anche il gallerista e curatore del Caorle Sea Festival, Carlo Silvestrin, ha manifestato il suo entusiasmo per questo evento: “La seconda edizione del Caorle Sea Festival si preannuncia ancora più ricca e ambiziosa della prima, con la partecipazione di street artist di fama internazionale che coloreranno le strade di Caorle con murales di grande impatto. Sono certo che queste opere, realizzate con una tecnica impeccabile e una forte attenzione ai temi sociali e ambientali, saranno un vero e proprio regalo per la città di Caorle e per tutti i visitatori. Sono inoltre molto felice di constatare l’ampia partecipazione di operatori privati al festival. Questo dimostra che l’iniziativa è stata capita e apprezzata dal tessuto imprenditoriale locale, che ha colto l’occasione per dare un contributo alla valorizzazione del territorio e accrescerne ulteriormente l’attrattività turistica”.

Le location protagoniste del Caorle Sea Festival saranno tredici e saranno tutte comprese all’interno del territorio comunale di Caorle. In particolare, in prossimità del centro storico, l’artista ferrarese Giulio Masieri, con il suo approccio realistico, è chiamato a lavorare su una facciata del Mercato Ittico Comunale, mentre il francese Man-X eseguirà la sua opera alla sede dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia. A questi si aggiungeranno gli interventi artistici sulle palazzine di proprietà comunale di via del Rombo, già trasformate nel 2022 grazie alle opere di Alessandra Carloni, Any e Tony Gallo. In questa seconda edizione, infatti, lavoreranno su due grandi facciate tre artisti padovani, rispettivamente Shife e Alessio-B assieme a Boogie.EAD. Tra gli edifici toccati dalla mano degli artisti del Caorle Sea Festival si annoverano anche la Casa di Riposo Don Moschetta, dove interverrà il duo di artiste spagnole Medianeras, la piscina Caorle Nuoto & Wellness, dove dipingerà il francese David Karsenty, la Scuola dell’Infanzia Morvillo-Falcone, dove lavorerà Any e due cabine E-Distribuzione, una in località Ottava Presa, assegnata ad Any, e l’altra in viale Santa Margherita, assegnata a Cuboliquido.
Anceh alcune strutture ricettive accoglieranno sui loro muri le incredibili opere degli street artist, tra cui l’Hotel Marzia, che accoglierà la creatività dell’artista romana Alessandra Carloni, del francese Daco, della portoghese Mura e del padovano Zero Mentale, l’Hotel Splendid, dove sarà all’opera su una grande superficie l’olandese JDL, l’Hotel Venus, assegnato al padovano Tony Gallo, e il Villaggio Le Acacie di Gruppo Lampo, che vedrà protagonista l’arte del torinese Mrfijodor. Infine, la francese Anna Conda avrà il compito di trasformare il sottopasso di via Franco Gallini.

“E-Distribuzione, società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione – spiega Simone Botton, responsabile E-Distribuzione Area Veneto e Friuli Venezia Giulia – è lieta di sostenere anche quest’anno il Caorle Sea Festival. Fin dal 2016 sviluppiamo iniziative e progetti di street art che raccontano la nostra vicinanza ai territori in cui siamo presenti, coniugando i valori di sostenibilità, innovazione e rispetto per l’ambiente che caratterizzano ogni giorno l’impegno la nostra Azienda. Siamo felici di portare anche a Caorle questa esperienza che attraverso la creatività, l’energia e l’originalità dei writers trasforma i muri delle nostre infrastrutture elettriche in elementi di pregio estetico integrati con il territorio”.

“La nostra banca – aggiunge Francesca Nieddudirettrice Regionale Veneto Est e Friuli Venezia Giulia Intesa Sanpaolo – supporta le iniziative rivolte alla promozione del territorio, alla tutela dell’ambiente e alla promozione dell’arte, in tutte le sue forme. Il Caorle Sea Festival coniuga tutti questi elementi attraverso i lavori che i giovani street artist lasceranno alla città, con l’obiettivo di riqualificarla e di valorizzarne le tradizioni e sensibilizzare la comunità e i turisti al rispetto dell’ecosistema marino”.
[o.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore