23.5 C
Portogruaro
giovedì , 18 Agosto 2022

Despar e “violenza contro le donne”: non solo una raccolta fondi

19.02.2022 – 10.12 – Non solo una raccolta fondi per sostenere le associazioni che si occupano di diritti delle donne e contrasto alla violenza di genere, ma importante veicolo di trasmissione di un messaggio. Attraverso la raccolta fondi “Il mondo ha bisogno delle donne”, Aspiag Service, (concessionaria dei marchi Despar, Eurospar e Interspar per il Triveneto, l’Emilia Romagna e la Lombardia), con un’iniziativa che è giunta all’ottavo anno consecutivo, per due settimane rinnova il suo impegno sociale, attraverso i 159 punti vendita del Friuli Venezia Giulia, a sensibilizzare da vicino ogni giorno migliaia di persone su questa piaga sociale. Episodi che si sono aggravati all’interno delle mura domestiche durante il periodo della pandemia. Una violenza che sotto il punto di vista psichico e fisico mina il futuro di queste donne e dei loro figli. Dal 21 febbraio all’8 marzo il mondo Despar, dai dipendenti ai clienti, unirà le forze per sostenere cinque realtà e associazioni impegnate in favore delle donne presenti nelle regioni in cui l’azienda opera. In tutti i punti vendita a insegna Despar, Eurospar e Interspar di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige ed Emilia-Romagna i clienti potranno arrotondare lo scontrino della propria spesa, donando così direttamente in cassa l’importo desiderato. In Friuli Venezia Giulia, i fondi che saranno raccolti nei punti vendita della regione saranno destinati a “Voce Donna Onlus”, associazione di Pordenone nata nel 1997 con lo scopo di fornire aiuto e assistenza gratuita a tutte le donne che si trovano nella necessità di dover fuggire da abusi o violenze di qualsiasi natura, garantendo un posto sicuro per sé e i propri figli. “Voce Donna Onlus” è membro fondatore di D.I.Re. (Donne in Rete Contro la Violenza) l’associazione nazionale dei Centri Antiviolenza e la sua attività è rivolta a donne, con o senza figli, che subiscono o hanno subito violenza e a cui viene offerto un sostegno per uscire dalla sofferenza, dalla paura, dalla solitudine, dando loro modo di recuperare consapevolezza, autonomia e stima di sé.

L’iniziativa di charity, lanciata da Pordenone per raggiungere tutte le province del Friuli Venezia Giulia, è stata presentata nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato Tiziana Gibelli, Assessore alla cultura e allo sportdella Regione Friuli Venezia Giulia, Luca Carocci, Questore di Pordenone, Alessandro Ciriani, Sindaco del Comune di Pordenone, Fabrizio Cicero, Direttore Regionale Aspiag Service per il Friuli Venezia Giulia, Silvia Brunetta, Presidente dell’Associazione “Voce Donna Onlus”, e Tiziana Pituelli, Responsabile Marketing e Ufficio Stampa Despar per il Friuli Venezia Giulia.

Un aiuto concreto – ha commentato l’Assessore Regionale Tiziana Gibelliche si unisce a quelli erogati dalla Regione Friuli Venezia Giulia e che vuole essere un sostegno reale per tutte le donne vittima di violenza e per i loro figli. Un ottimo connubio fra i valori dell’associazionismo locale e quello dell’imprenditoria privata che nel nostro territorio sta diventando sempre più un modello di progettualità efficace e vincente a protezione delle necessità dei più deboli”.

Il fenomeno legato alla violenza di genere – è il commento di Luca Carocci, Questore di Pordenone vive purtroppo una recrudescenza, come si evince dai recenti fatti di cronaca nera verificatosi in più località nazionali. Siamo quindi chiamati, anche sul nostro territorio ad un’attenzione continua e all’applicazione delle migliori pratiche per sensibilizzare al meglio la popolazione su tutte le forme di violenza, in particolare quando diretta anche psicologicamente su soggetti fragili”.

Come amministrazione comunale da tempo siamo coinvolti– ha commentato Alessandro Ciriani, Sindaco del Comune di Pordenonenelle iniziative  volte a contrastare il fenomeno della violenza sulle donne. Questa ulteriore raccolta fondi del marchio Despar ci permette di tenere sempre alto il livello di sostegno all’interno del nostro territorio a tutte le donne vittime di abusi e di contribuire a una maggiore sensibilizzazione su una delle piaghe maggiori che affligge la nostra società, che è la violenza di genere.  Inoltre abbiamo riservato degli alloggi per accogliere le donne vittime di violenza, che sono costrette il più delle volte ad allontanarsi dalla loro residenza.

La nostra famiglia Despar ha da molti anni a cuore la tematica della violenza di genere – è il commento di Fabrizio Cicero, Direttore Regionale Despar per il Friuli Venezia Giuliache abbiamo iniziato ad affrontare concretamente in Friuli Venezia Giulia con un primo progetto già nel 2015 coinvolgendo allora l’Ospedale di Tolmezzo. Oggi annunciamo l’avvio dell’ottava edizione de Il Mondo ha bisogno delle donne, la tradizionale raccolta fondi che coinvolge in modo diretto la nostra clientela e che quest’anno abbiamo scelto di devolvere a un’associazione che svolge un importante ruolo in regione, fornendo così il nostro contributo per sensibilizzare il più possibile sulle fragilità, le paure e i condizionamenti che le donne vittime di qualsiasi forma di violenza subiscono ogni giorno. Despar intende così confermare ancora una volta la propria vicinanza tangibile alle persone in difficoltà, in un rapporto sempre più stretto con le isituzioni e il privato sociale delle comunità dove è presente”. 

Siamo molto felici – ha commentato Silvia Brunetta, Presidente dell’Associazione “Voce Donna Onlus” – di questa scelta di Despar di sposare i nostri progetti a sostegno delle donne che subiscono violenza. Nel 2021 abbiamo accolto presso le nostre cinque case-rifugio un totale di 20 donne sia italiane che straniere, vittime di soprusi e violenze e 26 minori. Oltre al Centro Anti Violenza di Pordenone e a quello di Tolmezzo, l’Associazione gestisce, in collaboraizone con Ambiti territoriali e Comuni, altri sei  sportelli operativi in altrettante località del Friuli Venezia Giulia, creati con l’intento di fornire un punto d’ascolto, ospitalità e d’intervento diretto per provare ad arginare quella che si dimostra sempre più come una deriva sociale, per restituire dignità e infondere sicurezza alle donne vittime di violenza.”

Anche per quest’anno – è il commento di Tiziana Pituelli, Responsabile Marketing e Ufficio Stampa Despar per il Friuli Venezia Giulial’iniziativa interregionale “Il mondo ha bisogno delle donne” si rivolge alla nostra clientela per supportare i progetti di realtà e associazioni del territorio impegnate in favore delle donne in diversi ambiti, dalla salute ai diritti, fino al contrasto alla violenza di genere. Despar sposa da sempre questa tipologia di interventi che sanno sostenere concretamente le donne e i bambini che subiscono queste esperienze traumatiche e che favoriscono una maggiore conoscenza di un fenomeno che ha raggiunto purtroppo dimensioni enormi, guardando ai dati legati ai reati, alle aggressioni e alle vessazioni che subiscono le donne anche nella nostra regione. Siamo convinti che la nostra clientela, che si è sempre dimostrata attenta e generosa nell’aderire a queste raccolte fondi, ancora una volta saprà manifestare tutta la sua vicinanza alle persone più fragili, e ai troppi drammi spesso invisibili o addirittura ignorati”.

“Il mondo ha bisogno delle donne” è un’iniziativa sociale attiva in tutte le regioni in cui Despar – Aspiag Service è presente: oltre all’associazione “Voce Donna”, sono stati scelti come destinatari dei fondi raccolti: il reparto di Ginecologia dell’IRCSS Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar di Valpolicella (VR) in Veneto, l’associazione “Casa delle Donne per non subire violenza Onlus” per l’Emilia Romagna, l’associazione “Frauen helfen Frauen” per l’Alto Adige e l’associazione “Centro di aiuto alla vita” per il Trentino.

di Laura Fonovich

Ultime notizie

Dello stesso autore