14.9 C
Portogruaro
sabato , 26 Novembre 2022

Nel giardino del Doge Manin: la mostra di fiori e piante a Villa Manin

17.03.2022 – 20.19 – Con l’arrivo della primavera ritorna anche l’apprezzata mostra florovivaistica Nel Giardino del Doge Manin, appuntamento molto amato dagli appassionati. Teatro di questo atteso ritorno, in programma sabato 19 e domenica 20 marzo 2022, sarà il parco di Villa Manin, il più importante giardino storico del Friuli Venezia Giulia, una vera e propria oasi di quasi diciotto ettari a Passariano di Codroipo dove natura e cultura hanno generato un connubio perfetto.
La manifestazione, che anche l’anno scorso ha fatto il pieno di visitatori provenienti da tutta la regione e dalle zone confinanti, è promossa dall’ERPAC, l’Ente Regionale per il Patrimonio Culturale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, e coordinata dalla cooperativa sociale Agricola Monte San Pantaleone, una realtà che ha sede nel parco culturale di San Giovanni, l’ex ospedale psichiatrico provinciale di Trieste, e che da oltre quarant’anni si occupa di manutenzione del verde e di cura delle persone attraverso il verde. Una novantina di espositori, selezionati come da tradizione da Lili Soldatich, curatrice anche di Horti Tergestini, e provenienti non solo da tutt’Italia ma pure da Slovenia, Croazia, Ungheria e Bulgaria, occuperanno pacificamente il Parco per mettere in mostra piante — rare, grasse, aromatiche, decorative, carnivore, le immancabili rose, i ciliegi giapponesi — ma anche prodotti alimentari e tanta oggettistica in sintonia con la natura. Natura che sarà pure al centro delle ormai consuete conversazioni nel Parco, incontri che vedranno alternarsi sul palco e in sala convegni agricoltori, ristoratrici, scrittori, musicisti, giornaliste, architetti, storiche dell’arte.

Sarà verde il fil rouge che unirà i vari eventi e disegnerà le due giornate: verde come l’alfabeto che dà il nome alla mostra che sarà inaugurata all’inizio della manifestazione e che fino al 3 luglio racconterà i giardini e i parchi storici del Friuli Venezia Giulia; verde come i tetti che ci sarà chiesto di realizzare se davvero vogliamo un domani sostenibile; verde come il territorio friulano, una riserva di aneddoti e di sorprese; verde come la filosofia che dovrebbe guidare le nostre scelte; verde come le passeggiate che gli animatori del Parco offriranno ai visitatori; verde come gli alberi e le pagine che i bambini e le bambine costruiranno durante i laboratori didattici gratuiti che anche quest’anno verranno loro proposti. Verde come la speranza che abita i nostri sogni, perché come diceva Kipling «nessuno pensa all’inverno quando l’erba è verde».
Ecco anche il programma culturale:
Sabato 19 marzo, ore 11 sala riunioni: inaugurazione della mostra
– Il verde alfabeto
– Il giardino storico nel Friuli Venezia Giulia: patrimonio di arte, scienza e cultura Francesca Venuto, storica dell’arte
Ore 15 palco nel parco
– Tetti più verdi con solide radici
Un progetto innovativo della Cooperativa Agricola Monte San Pantaleone Miris Castello, ricercatrice, e Pamela De Luca, studentessa, dell’Università di Trieste converseranno con l’architetto Gabriele Pitacco
Ore 17.00 sala riunioni
– Versailles – Passariano – Caserta. Il grande parco barocco delle meraviglie Giuseppe Chigiotti, prof. architetto
Domenica 20 marzo, ore 11 palco nel parco
– C’era una volta in Friuli. Ricette, aneddoti e stile di vita tra Ottocento e Novecento l’autrice Ciccinella Kechler, ristoratrice e imprenditrice agricola, conversa con la giornalista Anna Piuzzi, inciampando nelle parole di Hemingway
Ore 15 palco nel parco
– Il tempo delle erbacce. Piccolo trattato di filosofia agreste l’autore Stefano Montello, musicista e scrittore, conversa con Umberto Alberini, condirettore collana (s)confini di Forum editrice, ascoltando la cantante Cristina Mauro
Ore 17 palco nel parco
– Il Friuli che nessuno conosce l’autore Angelo Floramo, insegnante e storico, conversa con il giornalista Oscar D’Agostino
Visite guidate gratuite al parco e alla mostra
– sabato 19 parco ore 10 e ore 15 | mostra ore 12.30 e ore 16
– domenica 20 parco ore 11 e ore 15 | mostra ore 12 e ore 16
Info e prenotazione fino ad esaurimento posti: presso bookshop Villa Manin o chiamando lo 0432 821258/7 o scrivendo a bookshop@villamanin.itritrovo: barchessa esterno bookshop
Laboratori didattici all’aperto gratuiti per bambine e bambini 6-12 anni
– sabato 19 dalle ore 15 alle ore 17
Anche gli alberi soffrono il solletico. Storie di alberi, piante e animali nel parco del Doge a cura di Francesca Tonini ritrovo al bookshop ore 14.45
Prenotazione obbligatoria: francitonini@gmail.com cell 333-3176311
Domenica 20 ore 15 e ore 16
Una pagina in fiore Laboratorio di libri pop-up a cura di Annalisa Metus ritrovo al bookshop ore 14.45 e 15.45
Prenotazione obbligatoria: annalisa.metus@gmail.com

[g.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore