13.9 C
Portogruaro
mercoledì , 28 Settembre 2022

Udine si prepara a Friuli DOC: si inaugura l’8 settembre

02.09.2022 – 11.13 – La città è pronta ad accogliere una nuova edizione di Friuli Doc. Il taglio del nastro è previsto per giovedì 8 settembre alle 17.30 in piazza Libertà, e fino a domenica 11 il centro sarà caratterizzato da stand, esibizioni di show cooking, incontri, concerti, degustazioni e laboratori. “Sarà un’edizione che si caratterizzerà per la voglia di ripartire dopo due anni difficili – ha detto l’assessore comunale Maurizio Franz alla presentazione -. Siamo convinti di essere riusciti nell’intento di proporre un programma variegato e ricco, che saprà accontentare i gusti dei friulani, ma anche attrarre chi arriverà da fuori città”.
Confermati i luoghi della festa: piazza Libertà, via Mercatovecchio, corte Morpurgo, piazza Duomo, via Vittorio Veneto, via Aquileia, piazza Venerio, via Stringher, via Savorgnaga, piazza XX Settembre, largo Ospedale Vecchio, piazza Matteotti, il piazzale del castello, via Sarpi e piazza San Cristoforo. Accanto alle specialità ‘cittadine’ si potranno assaggiare quelle della montagna, della collina e del mare, e ci saranno anche gli stand della Stiria. Una quattro giorni alla quale prenderanno parte in maniera attiva anche le osterie e i locali cittadini, proponendo menù a tema e degustazioni. Questa festa popolare – ha esordito l’assessore regionale Sergio Bini – è cresciuta molto negli anni, e oggi è diventata un esempio di come riuscire a mettere in vetrina le eccellenze del FVG, attraendo turisti e appassionati di enogastronomia. La kermesse rappresenterà l’apice di una stagione estiva che in Friuli Venezia Giulia e a Udine ha fatto registrare un record di presenze senza precedenti”. 

Tra le novità di questa edizione di Friuli Doc, la partnership con l’Udinese Calcio, con i giocatori che lasceranno lo stadio Friuli per partecipare alla festa in città. Al taglio del nastro di giovedì, ad esempio, interverranno l’allenatore Andrea Sottil e l’attaccante Gerard Deulofeu. Spazio poi alle eccellenze come il prosciutto di San Daniele, il formaggio Montasio, ai vini, agli approfondimenti sul cibo con l’Università di Udine e ai tanti eventi promossi insieme alle categorie economiche.
E’ prevista anche un’anteprima, il 7 settembre, grazie al Gruppo Gedi, che porterà a Udine “L’alfabeto del futuro” in corte Morpurgo, trattando il tema de “L’innovazione siede a tavola”. A parlarne è stato il direttore del Messaggero Veneto, Paolo Mosanghini. Infine l’Università, che metterà fine a un’antica querelle sul numero di partecipanti a Friuli Doc: grazie al laboratorio di Geomatica, sperimenterà un sistema capace di analizzare le presenze della kermesse utilizzando i dati della telefonia mobile. Tutti i dettagli sul programma sono disponibili su www.friuli-doc.it

di Alessandro Cesare

Ultime notizie

Dello stesso autore