6.6 C
Portogruaro
venerdì , 2 Dicembre 2022

Il progetto INNEET a Portogruaro: un fine settimana europeo denso di eventi

15.11.2022 – 11.24 – L’Istituto Gino Luzzatto e l’Associazione 2050 puntano sull’attivismo civico dei giovani in un fine settimana “europeo” denso di eventi.
Fa tappa a Portogruaro fra il 18 e il 20 novembre 2022 il progetto INNEET che vuole incoraggiare i giovani a costruire una Europa migliore. Il progetto è finanziato dal programma “Europa per i Cittadini”, della Commissione Europea.
Sarà un fine settimana dedicato ai giovani, quando una delegazione di circa 20 amministratori locali e giovani provenienti da vari paesi europei arriverà a Portogruaro per partecipare a giochi, attività e incontri di scambio. Il tema sarà quello delle opportunità che l’Unione Europea offre alle nuove generazioni per prevenire la loro marginalizzazione e l’uscita dai percorsi scolastici e lavorativi.Nel programma sono previste diverse attività sul territorio, a partire da una “Street action” dove i nostri ragazzi e ragazze accompagneranno gli ospiti nelle vie di Portogruaro per intervistare i cittadini sui temi dell’Europa e di quelle che sono le questioni e le priorità per il futuro.
Le classi incontreranno funzionari e rappresentanti delle città di Alimos in Grecia, Athienou a Cipro, Santa Pola in Spagna, Velenje in Slovenia, Chiajna in Romania, e Blagoevgrad in Bulgaria, insieme a studenti dell’Università di Pisa.

“L’Istituto Gino Luzzatto ha aderito all’iniziativa con tre classi quarte, perché per studenti e studentesse è un’occasione di esercitare le proprie competenze di cittadinanza.” dice la professoressa Maria Cristina Cappellozza che coordina l’attività per l’Istituto “ma anche per mettere in gioco le competenze che acquisiscono nelle materie dell’indirizzo turistico e di quello di relazioni internazionali. È fondamentale mettere in pratica tutto quello che facciamo a scuola in un contesto autentico.”

L’incontro è il quinto di una serie di eventi svolti nei paesi del partenariato, dove le politiche giovanili e le buone pratiche sono al centro di attività di scambio, gioco e dialogo fra amministratori locali e giovani. Lo dicono anche alcuni fra i ragazzi che hanno partecipato agli eventi in Slovenia e Cipro e che ora sono parte della squadra che organizza l’accoglienza della delegazione a Portogruaro. “È stato un bel banco di prova ma positivo..” ricorda Alessandro Vazzoler, “la cosa che mi ha lasciato di più questa esperienza è che parlando con persone di diverse età, paesi e abitudini, ci sono stati scambi di idee e opinioni su come viviamo la nostra quotidianità.”

Con l’obiettivo di prevenire che i giovani ingrossino le fila dei cosiddetti “NEET- Not in Employment, Education and Training”, cioè che restino fuori dal dai percorsi scolastici e del lavoro, e quindi a pericolo di marginalizzazione sociale, l’intenso programma di sabato 19 novembre inizierà all’Istituto Luzzatto con un evento di orientamento dal titolo “NEET a chi?”, nel quale esperti di programmi europei e del mercato del lavoro racconteranno le trasformazioni del mondo del lavoro e le opportunità offerte dai programmi come ERASMUS+ , il servizio di Volontariato Europeo e altre iniziative finanziate dai fondi Europei a cui i giovani possono aderire per studio o lavoro.

“La grande fiducia nelle nuove generazioni fa parte dei nostri valori fondanti” afferma Sandra Rainero, presidente dell’Associazione 2050 che organizza l’evento “e ci piace dimostrare che gli stereotipi sui giovani non sono veri, che i giovani sanno attivarsi e mettersi in gioco di fronte alle sfide attuali, per questo servono occasioni come queste offerte dalla UE per dimostrarlo.” e continua “Proseguiremo nella collaborazione con l’Istituto Luzzatto in altri progetti e siamo aperti a collaborare con chi si occupa di giovani per dare loro delle opportunità di crescita e di incontro. Stiamo lavorando per poter portare qualcuno dei nostri ragazzi e ragazze ai prossimi appuntamenti in Europa.”

Nel pomeriggio di sabato 19, le studentesse dell’indirizzo turistico accompagneranno gli ospiti in una visita guidata di Portogruaro e Concordia Sagittaria e infine il gruppo INNEET parteciperà ad una sfida “Escape Park” a tema UE nel Parco della Pace a cui sono invitate a partecipare anche famiglie del territorio. Il prossimo appuntamento di progetto sarà a Pisa nel febbraio 2023, insieme alla associazione DICA che si occupa di cooperazione allo sviluppo.
Per maggiori informazioni o per partecipare alle attività è possibile contattare l’Associazione 2050 tramite la mail: info@2050.it

[g.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore