16.2 C
Portogruaro
domenica , 26 Maggio 2024

Quattro pianisti al Festival di Musica di Portogruaro

29.08.2023 – 09.10 – Questa sera, martedì 29 agosto, a partire dalle ore 21.00, il Teatro Russolo continuerà la rassegna di spettacoli e concerti del 41° Festival Internazionale di Musica di Portogruaro con un incantevole ed esclusivo appuntamento che accoglierà sul palco quattro pianoforti per quattro pianisti italiani. I talentosi musicisti, riuniti per la prima volta in un’unica serata, delizieranno il pubblico con un programma di raro ascolto che abbraccerà “Le quattro stagioni” di Vivaldi, trascritte per quattro tastiere dal compositore greco Nicolas Economou, la cui figlia prenderà inoltre parte all’evento come ospite d’eccezione, in seguito si proseguirà con l’intramontabile “Bolero” di Ravel, nella versione pianistica di Jacques Drillon, e infine il programma si concluderà con la celebre “Danse Macabre” di Saint- Saëns, nella trascrizione di Ernest Guiraud.
I protagonisti dello spettacolo saranno due grandi donne del pianoforte, Gloria Campaner e Francesca Sperandeo, che si esibiranno affianco ai pianisti Alberto Nosè e Roberto Plano, docenti delle Masterclass Internazionali di Musica alla Fondazione Santa Cecilia.
L’evento di questa sera promette di incantare il pubblico con la magia della musica e la potenza del pianoforte, amplificata dal talento e dalla passione dei quattro musicisti che saliranno sul palco del Teatro Russolo.
Lo spettacolo vede la collaborazione di Fazioli Pianoforti, sponsor tecnico del Festival. Sono inoltre sponsor della rassegna Santa Margherita Wines, Generali, Banca Generali Private, Leone Alato e Adriatico 2.
Il biglietto intero prevede un costo di 25 euro, mentre il biglietto ridotto di 20 euro. L’acquisto è disponibile presso la biglietteria del Teatro Russolo di Portogruaro e sul sito www.festivalportogruaro.it

Gloria Campaner è una musicista di grande talento che ha debuttato giovanissima. Infatti, già all’età di cinque anni ha ottenuto il suo primo premio, primo di una lunga ed entusiasmante serie di premi che ha visto più di venti vittorie in concorsi pianistici sia nazionali che internazionali. Attualmente Gloria Campaner svolge attività concertistica nei principali Festival e Stagioni in Italia e nel mondo, incantando il pubblico con il suo pianoforte. Ha inoltre registrato per vari canali televisivi e radiofonici come RAI, CNN, Radio Lubijana, Sky Classica, RTSI – Radio Televisione Svizzera Italiana e Sky Arte, nonché per varie etichette discografiche. È stata protagonista di vari documentari girati dal pluripremiato regista Luca Scarzella, fra cui “The Heart of Stone” con la partecipazione del compianto scultore Pinuccio Sciola. Nel 2018 Gloria Camapner ha raggiunto un’altra importantissima tappa, essendo nominata Direttore Artistico dell’Associazione Musicale “V. Bellini” di Messina, e ha anche ottenuto la cattedra di pianoforte come ‘guest professor’ presso la Nelson Mandela University di Port Elizabeth in Sudafrica.

Francesca Sperandeo è una grande pianista che, in seguito agli studi presso la Fondazione Musicale “S. Cecilia” di Portogruaro, si è diplomata al Conversatorio “Pollini” di Padova all’età di 19 anni. La sua carriera da allora ha continuato a brillare, ottenendo numerosi riconoscimenti in diversi concorsi sia in formazione camerista che come solista. Con il Trio Operacento ha registrato un disco per Radio Tre di brani composti da D. Zanettovich, P. Longo e G. Coral (2009) ed è stata invitata a partecipare all’Akademie für Kammermusik Lockenhaus, all’interno dell’omonimo Festival Internazionale. È stata pianista accompagnatrice della classe di violoncello della Internationale Sommerakademie Universität Mozarteum di Salisburgo. Laureata in Scienze dell’Educazione e in Scienze della Formazione Primaria, è attualmente docente di pianoforte al liceo musicale “XXV Aprile” di Portogruaro e presso la Fondazione Musicale “S. Cecilia” di Portogruaro.

Alberto Nosè è stato stato definito dal New York Times “un artista dalla suprema maestria tecnica, abbagliante e affascinante con il suo suono altamente coltivato”. Uno dei pianisti più premiati della sua generazione, Alberto Nosè si è nel mondo della musica internazionale già all’età di unidi anni, quando ha vinto il Primo Premio al concorso Internazionale Jugend für Mozart di Salisburgo. La sua carriera ha in seguito continuato ad accumulare vittorie in numerosi concorsi fra cui Montecarlo Piano Masters 2015, New York Concert Artists 2012, Paloma O’Shea 2005 di Santander, Long-Thibaud 2004 di Parigi, Maj Lind 2002 di Helsinki e Busoni 1999 di Bolzano. Laureatosi nel 2000 al Concorso Pianistico Internazionale F. Chopin di Varsavia, ciò lo ha portato a una carriera mondiale come solista e con le maggiori orchestre nelle più rinomate sedi concertistiche come Carnegie Hall di New York, Southbank Centre di Londra e Konzerhaus di Berlino.

Roberto Plano è un talentoso pianista vincitore del Celeveland International Piano Competition, premiato ai Concorsi Van Cliburn, Honens, Geza Anda, Dublino, Valencia e Sendai. La sua carriera internazionale lo ha condotto a esibirsi nelle più prestigiose sale al mondo e a suonare come solista con le più importanti orchestre al mondo, diretto da celebri direttori tra cui Sir Neville Marriner, Pinchas Zuckerman, James Conlon, Gianluigi Gelmetti e Donato Renzetti. Ha inciso per le etichette Sipario, Azica, Arktos, Concerto e Brilliant Classics, ed è di recente pubblicazione il suo disco di debutto per Decca con l’incisione integrale delle Harmonies Poetiques et Religieuses di Liszt, opera che mancava nel catalogo della grande casa discografica inglese da più di 50 anni. Diventato in breve tempo uno dei docenti più ricercati negli USA, dal 2018 al 2023 insegna presso l’Indiana University Jacobs School of Music di Bloomington. Dal 2023 è inoltre docente di pianoforte presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, il Royal Northern College of Music di Manchester (UK) e l’Accademia di Musica di Pinerolo.
[o.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore