16.2 C
Portogruaro
domenica , 26 Maggio 2024

In mare e in terra Barcolana55 si tinge dei colori delle donne

27.09.2023 – 15.42 – È sempre più donna la regata più grande al mondo: Barcolana 55 è ai blocchi di partenza e grazie ai programmi di Women in Sailing l’inclusione diventa uno dei focus principali. La voglia di trasmettere questo messaggio è forte: la testimonial d’eccezione sarà la triestina Francesca Clapcich, reduce dalla vittoria della Ocean Race, il giro del mondo in equipaggio a bordo di 11th Hour. La velista l’ha definita “un’occasione incredibile”; da sempre molto vicina ai temi dell’ambiente e del ruolo delle donne nel mondo della vela Clapcich è fiera di essere stata nominata come “ambassador di Women in Sailing”, questo riconoscimento “ha un’importanza veramente enorme in uno sport dove c’è ancora tanto da fare per cercare di raggiungere la gender equality”, racconta in un video messaggio registrato mentre era in America, prima del suo rientro a Trieste. L’edizione è eccezionale anche per il padrone di casa, il presidente della Società Velica di Barcola e Grignano Mitja Gialuz: “Insieme ai nostri partner abbiamo costruito il Barcolana Crew, ed è pronto ad arrivare a Trieste, l’equipaggio più grande del mondo”.

Ma come riesce Barcolana a innovare e rinnovarsi ogni anno? “A stimolarci è la città – spiega Gialuz – la regione, con idee, proposte e suggestioni. L’energia che si sprigiona durante la Barcolana ci permette di mettere assieme un calendario unico”. Barcolana permea il tessuto cittadino e non solo, arricchendolo grazie al binomio vincente con Generali, partner storico della regata, che spinge tanto quanto Società Velica nella direzione dell’inclusività. Il Presidente di Generali, Andrea Sironi: “Generali sostiene lo sport a beneficio dei singoli e delle comunità. Le discipline sportive sono un ambito che contribuisce allo sviluppo delle persone e alla crescita collettiva e attraverso le quali possono essere promossi aspetti valoriali come la cultura della diversità e dell’inclusione. Il Trofeo Generali – Women in sailing porta questi temi all’interno di Barcolana per dimostrare come attraverso la professionalità e la passione delle veliste si possa contribuire al cambiamento verso una società più equa e resiliente”.

Inclusione, parità ed equità di genere: sono tanti i filoni d’azione che arricchiranno i giorni di Barcolana. Al Villaggio Barcolana grazie alla Human Safety Net e al segretario generale della Fondazione Generali, Emma Ursich, si parlerà anche di famiglia e di bambini, per promuovere l’attività genitore-bambino e per stimolare una crescita sana. “La Barcolana è una festa della città – spiega Ursich – in mare ma anche a terra. Noi portiamo in piazza quello che facciamo nei quartieri di Valmaura e San Giacomo, in modo da far conoscere a più persone possibile questo tipo di attività”.

Questa edizione segnerà anche il ritorno in città di Wendy Schmidt, l’armatrice americana che ha sbaragliato la concorrenza di Barcolana 54, per la cerimonia di restituzione del Trofeo Barcolana e del Trofeo Women in Sailing che verranno, come da tradizione, rimessi in palio.

Barcolana è la festa di tutti, istituzioni comprese. È “la prima Barcolana” per il prefetto Signoriello “e ne sento tutta l’emozione, è una vetrina internazionale, la Trieste più bella che c’è. Siamo pronti ad affrontare tutti gli elementi che hanno a che fare con la sicurezza”.

Augurio di buon vento immancabile quello del sindaco Dipiazza: “La cosa più bella di Barcolana è che abbiamo sempre lavorato insieme e lavorando in team si vedono i risultati. Quest’anno sento ci sarà bel tempo e che avremo una grandissima Barcolana. Io porto fortuna”.

“Non ho la preveggenza del sindaco – scherza Fedriga – ma lo spirito di comunità che porta la Barcolana è straordinario. La regione ci crede molto e con il Sea Summit va oltre l’evento sportivo. Ringrazio in modo particolare Generali, una multinazionale che ha il cuore e la testa in Friuli Venezia Giulia, è all’avanguardia e riesce nel suo settore a essere sfidante e alleata del settore pubblico. Spero che questa edizione abbia grande successo sicuro e ci hanno abituato ad un miglioramento di anno in anno, questo è il vero elemento sfidante di Barcolana”.

mb.r

Ultime notizie

Dello stesso autore