7.8 C
Portogruaro
domenica , 3 Dicembre 2023

‘Luoghi letterari Veneto’: i borghi incontrano la letteratura

13.10.2023 – 10.10 – Un nuovo progetto sta prendendo forma in questi giorni nella Regione del Veneto: si tratta di “Luoghi letterari Veneto”, avviato lunedì 9 ottobre dall’assessore regionale alla Cultura, Cristiano Corazzari, e che punta a stimolare la letteratura, incoraggiando la produzione di opere di qualità che al contempo narrino e dipingano con la maestria delle parole i borghi e le bellezze del Veneto. Il progetto è sostenuto dalla Regione, in collaborazione con l’Associazione culturale Mediterranea, e promette di promuovere tutte quelle iniziative che fanno della ricerca, della divulgazione e della valorizzazione del patrimonio culturale e linguistico il proprio obiettivo quotidiano, sostenendo, dunque, e custodendo con cura le fondamenta di un’identità antica e affascinante come quella veneta.

Queste le parole dell’assessore regionale Corazzari: “Questo progetto racchiude due anime distinte ma intrecciate, da un lato la valorizzazione di alcuni tra i più bei borghi che caratterizzano la realtà del Veneto con l’obiettivo di raccontarli per renderli ancora più attrattivi, e dall’altro un nuovo investimento nella letteratura, incentivando una produzione di qualità. Il Veneto è terra di grandi scrittori e nelle loro pagine da sempre il paesaggio è elemento fondante, un protagonista che affianca i personaggi che animano romanzi e racconti. Ma i dati dicono anche che ai veneti piace leggere: è la regione che ha più patti di lettura locali a livello nazionale, infatti dei 728 patti per la lettura in Italia 93 sono in Veneto. La stessa Regione del Veneto ha promosso nel 2022 il Patto Regionale per la lettura. Tra i Comuni veneti 98 hanno ottenuto la qualifica di ‘Città che legge’ dal Centro per il libro e la lettura – Cepell. Il Veneto conta circa 200 gruppi di lettura (ultimo censimento, aprile 2023); circa 2 milioni di accessi all’anno nelle biblioteche di pubblica lettura (dati 2021); 4 milioni di volumi prestati nelle biblioteche di pubblica lettura (dati 2021); le biblioteche di pubblica lettura hanno investito circa 1 milione di euro in promozione della lettura (dati 2021). Ricordo anche che si è svolta lo scorso 29 settembre la settima edizione della Maratona di Lettura “Il Veneto legge” che ha superato il record di partecipanti con 1.332 eventi che si sono svolti in tutto il Veneto”.

Una Regione che ama i libri e la buona letteratura, è questo ciò che emerge dai dati esposti dall’assessore e dal discorso tenuto alla conferenza stampa di presentazione, alla quale erano presenti anche Gianmarco Murru e Giulio Pisano, rispettivamente, presidente e direttore artistico di Luoghi Letterari. Maurizio Molinari, capo dell’Ufficio del Parlamento europeo in Italia a Milano, ha inviato invece un videomessaggio di saluto, mentre sono intervenuti Luca Callegaro, sindaco di Arquà Petrarca, Larry Pizziol, sindaco di Sarmede, Marco Frison, sindaco di Enego, Giuseppe Tasso e Cinzia Mantovani rispettivamente sindaco e assessore alla Cultura di Fratta Polesine, Annamaria Tosatto, assessore alla Cultura del Comune di Noale.

“Luoghi Letterari Veneto” non è l’unica iniziativa di questo tipo presente sul territorio nazionale. Infatti, Luoghi Letterari è un format nato in Sardegna nel 2022 e consiste nel proporre a sette scrittori provenienti da luoghi differenti delle residenze letterarie di una settimana in alcuni borghi. Gli autori, lasciandosi ispirare dai contesti in cui sono stati inseriti, porteranno alla luce racconti che verranno raccolti nel libro Luoghi letterari in Veneto 2023, che sarà pubblicato dalla casa editrice Arkadia.
Tra i Comuni veneti scelti sono: Sarmede (Tv), Arquà Petrarca (Pd), Cibiana di Cadore (Bl), Malcesine (Vr), Fratta Polesine (Ro), Noale (Ve) e Foza-Enego (Vi). Gli autori che hanno aderito al progetto sono invece i seguenti: Carlo Martigli (andrà a Sarmede), Elisa Guidelli (in arte Eliselle, sarà ospitata a Cibiana di Cadore), Anna Martellato (a Malcesine), Meo Ponte (a Noale), Valeria Gargiullo (a Forza-Enego), Stefania Crepaldi (ad Arquà Petrarca) e Daniele Furia (a Fratta Polesine).

Il progetto, che ha già avuto un’edizione in Sardegna e in Piemonte, approda per la prima volta in Veneto, contribuendo, attraverso una degli strumenti più potenti e belli che l’uomo possieda, alla valorizzazione dei borghi. Racconti e letteratura è una delle strategie vincenti per rivitalizzare i piccoli paesi attraverso azioni culturali, rientrando nel duplice obiettivo della Regione di incoraggiare, da un lato, un modello di turismo culturale destagionalizzato e di incrementare, dall’altro, la coesione e l’unione dei comuni, grazie a un progetto, quello di “Luoghi letterari Veneto”, che racconta i piccoli centri con l’arte della parole e della letteratura.
[o.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore