21.5 C
Portogruaro
martedì , 28 Maggio 2024

‘Eden Bacchanal’ svela il linguaggio della materia organica al (Re)Create Studio di Venezia

08.11.2023 – 13.43 – (Re)Create è lieta di presentare “Eden Bacchanal”: la curatrice Elga Wimmer e Olga Kisseleva sbarcano a Venezia con l’Eden Project, un viaggio nella materia attraverso un nuovo tipo di rete organica, basata su medium vegetale. “Come sappiamo, tutte le specie vegetali possono comunicare con il proprio ambiente – spiegano i curatori in una nota – Invece delle parole usano diversi tipi di emissione molecolare. La comunicazione può essere stabilita tra alberi della stessa specie, ma può essere indirizzata anche a un organismo diverso: insetto, animale, essere umano. Questa attitudine aiuta gli alberi a ottimizzare i loro meccanismi vitali e a proteggersi da potenziali aggressori”. Eden trasforma questa comunicazione crittografata in una rete completa e aperta. L’uomo può seguirlo attraverso le opere realizzate dalla Kisseleva, le cui recenti opere sono state esposte al Museo Reina Sofia (Madrid), al Chelsea Art Museum (New York), al Museo Gabarron (Valladolid) e nel nuovo spazio veneziano di (Re)Create Programma di Residenza per Artisti.

Dal 2022, durante la residenza (Re)Create presso Castelnuovo Calcea, in provincia di Asti, l’artista ha continuato lo sviluppo del suo progetto. A Castelnuovo Calce ha lavorato in due diversi ambiti: ha realizzato misurazioni e registrazioni di comunicazioni vegetali di vigneti regionali (Nizza, Grinzane Cavour…) al fine di produrre nuove opere d’arte che trascrivessero i segnali dei vigneti e ha creato colori vegetali dalle piante locali.

La mostra presso lo spazio (Re)Create di Venezia presenterà la pretrascrizione della comunicazione del Barbera e del Dolcetto del vigneto piemontese, attraverso una trascrizione virtuale presentata come proiezione video. Come traccia materica della conversazione in vigna, l’artista ha realizzato delle stampe serigrafiche utilizzando i colori vegetali, da lei stessa ricavati direttamente dai frammenti vegetali raccolti durante il suo soggiorno piemontese. In particolare, le foglie e i tralci delle viti di Barbera e di Dolcetto.

La mostra di Olga Kisseleva (Parigi, vincitrice del Gran Premio S+T+ARTS Scienza, Tecnologia e Arti da Ars Electronica di Linz) si svolgerà dal 1 all’11 novembre.
Per prenotazioni: [email protected]

b.b

Ultime notizie

Dello stesso autore