9.8 C
Portogruaro
giovedì , 18 Aprile 2024

Nuovo nome per il Comune di San Michele al Tagliamento: interviene Confcommercio Bibione

“Sul nuovo nome San Michele al Tagliamento Bibione invito a mettere da parte la nostalgia per pensare al bene comune”. Confcommercio Bibione interviene così sul tema del nuovo nome per il Comune di San Michele al Tagliamento, dopo l’incontro con i cittadini promosso nei giorni scorsi dall’Amministrazione Comunale di San Michele al Tagliamento per illustrare l’opportunità di affiancare al nome San Michele al Tagliamento anche quello di Bibione, al fine di agevolare la riconoscibilità turistica della località a livello nazionale ed internazionale.
“Sulla questione della modifica della denominazione del Comune in San Michele al
Tagliamento Bibione esprimo il sostegno della delegazione di Confcommercio al
Sindaco Flavio Maurutto ed all’Amministrazione Comunale – commenta il Presidente di
Confcommercio Bibione, Andrea Drigo – San Michele al Tagliamento e Bibione
formano un’unica comunità: esistono forti legami dal punto di vista sociale, oltre a
quelli, evidenti, di natura economica. Bibione, pur essendo una frazione, attraverso il
turismo e tutto ciò che da esso deriva in termini di indotto, possibilità di occupazione
per i nostri residenti e di investimenti pubblici, è una realtà importante del Comune
che merita di essere valorizzata anche da punto di vista della denominazione”.

L’auspicio del Presidente Drigo è che su una questione come quella del nome del
Comune a prevalere siano il buon senso e la volontà di privilegiare il bene comune.
“Gli interessi di entroterra e litorale non sono contrapposti: sono due facce della
stessa medaglia – prosegue il Presidente Andrea Drigo – Il mio invito è che, dunque,
l’unità di intenti possa prevalere in questo momento, così come la volontà di ricercare
il bene comune rispetto ad una mera nostalgia. Parafrasando le parole di Armstrong,
la modifica del nome del Comune è un piccolo passo per la nostra comunità che però
potrebbe permettere alla nostra realtà turistica di fare un grande balzo in avanti in
termini di visibilità e riconoscibilità. Mi auguro che anche da parte della politica possa
raggiungersi una decisione unanime sul punto che potrebbe agevolare il percorso
verso questa auspicata meta”.

[c.s]

Ultime notizie

Dello stesso autore