31.3 C
Portogruaro
lunedì , 15 Luglio 2024

Il Progetto ‘VeneziE’ prende il via con ‘Venezia vista dall’alto’

25.01.2024 – 15.15 – Domani 26 gennaio si terrà la conferenza di apertura del Progetto “VeneziE”, una rassegna proposta dal Circolo Veneto Aps articolata in una serie di incontri che hanno al loro centro l’amata città di Venezia. In particolare, saranno approfonditi temi relativi alle storie, alle arti, alle politiche e alle culture, con un’attenzione rivolta anche alle mentalità, alle devozioni, alle tradizioni e ai miti che rendono la città un vero e proprio tesoro del territorio. Il Progetto “VeneziE” si iscrive nel palinsesto de “Le Città in Festa” e prenderà il via domani, con un primo appuntamento degno dell’apertura di una simile iniziativa, “Venezia vista dal cielo”. Luogo della conferenza sarà il Centro Culturale Candiani, nella sala del IV piano, a Venezia, dove alle ore 18.00 si potrà prendere parte all’incontro tramite ingresso libero e senza prenotazione, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Si tratta di un primo appuntamento che avrà per protagonista il libro internazionale uscito per le Edizioni Jonglez nel 2022 “Venezia vista dal cielo. Uno sguardo per riscoprire, conoscere e riflettere”. Un capolavoro composto da 165 fotografie di Riccaro Roiter Rigoni, scattate in volo da elicotteri e aerei, e da 35 testi scritti da Debora Gusson, che danno spazio ad altrettante isole che rendono la Laguna di Venezia tanto meravigliosa e affascinante. Come emerge dal titolo stesso, si tratta di un invito a riscoprire quei luoghi che hanno contribuito a fare la storia della città di Venezia, ma che spesso non vengono guardati con l’attenzione che meritano, essendo rilegati a luoghi marginali. Il libro propone al lettore una possibilità nuova, quella di osservare e scoprire questi luoghi così come si conservano oggi, incoraggiandolo a porsi domande e a riflettere sul futuro che li aspetta. L’incontro vedrà coinvolti gli autori, con i quali dialogherà Antonio Manno, mentre per “Il Circolo Veneto” interverrà Cesare Campa. Infine, a curare le letture tratte da “Venezia vista dal cielo. Uno sguardo per riscoprire, conoscere e riflettere” sarà Giuseppina Trevisan di Voci di Carta.

Questo appuntamento si inserisce perfettamente nelle linee che contornano il Progetto “VeneziE”, il quale si propone di approfondire i vari e i molteplici aspetti che contribuiscono, ciascuno aggiungendo il propio tassello, a costruire e svelare il meraviglioso e raro quadro della città di Venezia. Luogo unico, ma non per questo statico. Infatti, Venezia è da sempre in trasformazione, in un cessante processo scandito da conflitti, ma anche da armonie, che ha modificato la sua forma urbanistica e che, in particolare nell’Ottocento e nel Novecento, ha portato a considerevoli ampliamenti. L’ammodernamento della città è sempre stato attivo, anche se si pensa che Venezia sia rimasta congelata in un tempo e in un’epoca lontani. Una trasformazione che ha coinvolto il tessuto urbano e territoriale da un lato, ma anche le vie di accesso, sia acquee che terrestri. Insomma, Venezia è ed è sempre stata il frutto di cambiamenti e mutamenti che l’hanno resa la città unica che ognuno di noi ama.
[o.m]

Ultime notizie

Dello stesso autore